Fashion Week

Paris Fashion Week FW 2018-19: tutto quello che c’è da sapere

Scritto da Francesca Merlo

Parigi chiude la rassegna delle collezioni Autunno/Inverno 2018-19, tra new entry di grandi maison che da New York traslocano nella capitale francese e nuovi stilisti emergenti.

Siamo giunti all’ultimo consueto appuntamento del canonico fashion month. Nonostante le tante rivoluzioni che stanno animando il fashion system, Parigi rimane un importante punto di riferimento per tutto ciò che ruota attorno al sistema moda, continuando ad attrarre numerosissimi buyer e addetti del settore con le sue sfilate e presentazioni; qui abbiamo fatto una selezione degli show più cool di Parigi, ma continuate a leggere per scoprire tutto quello che c’è da sapere su questa edizione della settimana della moda parigina.

Cosa importante da sottolineare, la capitale francese è la meta scelta da brand importanti come Proenza Schouler, Thom Browne, Altuzarra e Rodarte che fino alla scorsa stagione sfilavano a New York ma che ora hanno deciso di “traslocare” a Parigi.

Cosa ci aspettiamo da questa fashion week parigina? Sicuramente c’è grande attesa per la sfilata di Dior che non ha fatto mancare nei giorni scorsi delle anticipazioni “teaser” via Instagram. Come sarà interpretato per questa stagione il femminismo del III millennio, diventato un messaggio fondamentale per Maria Grazia Chiuri? Per ora sappiamo che non mancherà un omaggio alle rivoluzioni sociali degli anni ’60.

Un post condiviso da Dior Official (@dior) in data:

Tra le novità, siamo curiosi di scoprire la collezione disegnata da Yiqing Yin per Poiret, il grande coutourier che ha rivoluzionato la moda europea dei primi del ‘900 all’insegna del modernismo e definito la figura della diva degli anni ’20, a cui si contrappose nettamente lo stile di Coco Chanel. La maison è stata riportata alla luce dalla società coreana Shinsengae International.

Sono tantissimi, poi, i designer emergenti che sfileranno per la prima volta alla settimana della moda di Parigi, grazie al supporto della Fédération de la Haute Couture et de la Mode per i nuovi talenti che avranno modo di mostrare le proprie creazioni accanto ai nomi più importanti della moda francese, da Saint Laurent a Isabel Marant e a John Galliano che sfilerà il 4 marzo.

Il debutto più atteso è sicuramente quello di Marine Serre, vincitrice del premio LVMH 2017 e che entra ufficialmente a far parte del calendario della Paris Fashion Week.

Quest’anno la chiusura sarà in grande stile, martedì 6 marzo si terranno infatti gli show di Chanel, Miu Miu e Louis Vuitton.

Notizia dell’ultimo minuto è la cancellazione della sfilata da parte di Pascal Millet. In stand-by per questa stagione anche Céline e Mugler, entrambi i brand hanno infatti cambiato di recente direttore creativo.

Da non perdere, poi, la fiera Tranoï dal 2 al 5 Marzo 2018. Tra i tanti designer che esporranno le loro collezioni presso Le Palais de la Bourse, vi segnaliamo Avril8790 con la sua maglieria che celebra il made in Italy e gli anni ’70, tra elementi folk e futuristici, Melissa che presenta una collezione all’insegna della pace e di un modo più autentico di affrontare il mondo riappropriandosi dei propri ritmi, Demanumea con le sue borse uniche d’artista dal tema futurista dedicato allo spazio e Ahirain, le cui creazioni womenswear guardano al guardaroba maschile tra volumi over  di caban e overcoat di ispirazione anni ’50 e ’60 e linee a uovo cocoon.

 

Sull'Autore

Francesca Merlo

Ha un dottorato in filosofia, ma ha deciso di dedicarsi al mondo della comunicazione. Scrive come editor per importanti testate con focus su beauty, fashion e lifestyle, realizzando anche progetti di branded content.

Lascia un commento