fbpx
Fashion

Milano Moda Graduate 2017: Renzo Rosso premia Alberto Furlan

Scritto da Patrizia Saolini

Giorni intensi a Milano per le sfilate della Fashion Week uomo primavera/estate 2018 in calendario dal 16 al 19 giugno 2017. Ad inaugurare questa edizione, la sfilata di Milano Moda Graduate 2017 nella location della Fabbrica del Vapore messa a disposizione dal Comune di Milano per Camera Nazionale della Moda Italiana.

Sette i finalisti selezionati fra le ventotto scuole di moda italiane con ben 260 proposte moda uomo e donna, che l’illustre giuria di Milano Moda Graduate 2017 ha accuratamente valutato prima di giungere al verdetto finale.
In platea, insieme a Carlo Capasa, Presidente di CNMI e Renzo Rosso Presidente della giuria di Milano Moda Graduate 2017 e Ceo di OTB Group, anche Remo Ruffini, Chairman e Ceo di Moncler, ad applaudire i sette nuovi designer delle scuole di moda in lizza per il CNMI Award.

Nella stessa location della Fabbrica del Vapore anche un’esibizione statica sulle eccellenze stilistiche di altri corsi di moda sia triennali che magistrali, di accessories design, styling, comunicazione, marketing, product management, visual merchandising, retail management, sartoria e modellismo.

Ecco, in ordine di apparizione, la lista completa dei finalisti di Milano Moda Graduate 2017 che hanno sfilato il 16 giugno:

1) Tritti Tarkulwaranont della Domus Academy che ha presentato una collezione moda donna;
2) Hu Xin dell’Istituto Marangoni che ha fatto sfilare una collezione moda uomo;
3) Nicholas Fedele dell’Istituto Europeo di Design Che ha portato in passerella una collezione moda donna;
4) Alessio Rossi dell’Accademia del Costume con una collezione dedicata sia all’uomo che alla donna;
5) Ma Yanrong dell’Istituto Marangoni che ha proposto una collezione per la donna;
6) Alberto Furlan dell’IUAV che ha presentato la collezione uomo che si è aggiudicata il CNMI Award di Milano Moda Graduate 2017;
7) Eros Tolentino dell’Istituto Europeo di Design che ha chiuso la sfilata con la sua collezione dedicata alla donna.

Alberto Furlan ha ricevuto dunque il premio CNMI award di questa edizione di Milano Moda Graduate 2017 direttamente da Renzo Rosso che ha sottolineato quanto il ruolo di scout di nuovi talenti fashion sia da sempre una sua missione. Renzo Rosso ha inoltre aggiunto un messaggio di incoraggiamento per i giovani designer che approcciano il sistema moda senza molti capitali: “Non serve fare un’azienda grande sin da subito, ma occorre prima trovare le persone che apportino creatività e poi, a cascata, creare la grande azienda”.

A seguire, altri sei premi per i fashion designer finalisti suddivisi in quattro award per categoria e due speciali award da parte di Mac Cosmetics e Vogue Talents:

Premio per la categoria accessories design a Tea Righini che vince uno stage da Salvatore Ferragamo;

Premio per la categoria communication a Giorgia Sparavigna che vince uno stage da Next Agency;

Premio per la categoria fashion marketing a Martina Ceccherini Nelli che vince uno stage da Tomorrow Consulting;

Premio per la categoria styling a Manuel Sinopoli che vince uno stage nel Gruppo Zegna;

Premio di Mac Cosmetics a Ma Yanrong;

Premio di Vogue Talents ad Eros Tolentino che vince un’intervista sul prossimo numero della rivista.

Nella giuria di Milano Moda Graduate 2017 oltre a Renzo Rosso, Carlo Capasa e Remo Rufini, anche Andrea Batilla, Sara Sozzani Maino, Paola Arosio, Serena Tibaldi, Lory Yedid, Michele Ciavarella, Stefano Martinetto, Riccardo Vannetti, Lucio Vanotti, Leila Palermo, Anna Zegna, Jacopo Etro, Chiara Bottoni, Marco Lau, Dan Thawley, Katie Rose, Jessica Michault, Yuko Otake e Charlie Porter.

Sull'Autore

Patrizia Saolini

Executive editor e corrispondente estera di JunGlam.com. Scrive dal 2010 su riviste di moda, beauty e lifestyle. Life coach professionista, con un Master di primo livello in Life Coaching riconosciuto dal Miur, é l'ideatrice di Retail Coach®, un marchio che garantisce consulenza strategica e corporate coaching alle aziende multicanali. Per Junglam segue le maggiori fashion week internazionali e gli eventi lifestyle in Italia e all'estero, oltre che dedicarsi alla rubrica di Life Coach.

Lascia un commento