Fashion Week

Il ritorno di Francesca Liberatore alla Milano Fashion Week

Scritto da Redazione

La stilista romana ha sfilato a Milano con la sua collezione autunno/inverno 2018-19, tra colori, ricami e lavorazioni che guardano al Medio Oriente e traggono ispirazione dagli ultimi viaggi della designer.

Dopo le esperienze newyorkesi degli scorsi anni, la stilista Francesca Liberatore ha presentato alla Milano Fashion Week la sua collezione donna per l’autunno/inverno 2018/19. JunGlam ha vissuto “di pancia” questa esperienza nel backstage della sfilata tra preparativi, attese, emozioni e poi il successo per quella che è stata una delle più belle esperienze di questa MFW.

La collezione ispirata al medio oriente

A Milano c’era grande attesa per la collezione di Francesca Liberatore, stilista romana di talento che, dopo aver calcato con successo le passerelle di New York, ritorna a Milano per presentare la sua collezione donna per il prossimo autunno/inverno 2018-19. L’emozione traspare anche negli occhi di Francesca che nel backstage cura fino all’ultimo anche i più minimi particolari, emozione che coinvolge collaboratrici e collaboratori, anche le modelle “sentono” l’importanza, oltre la consuetudine, di questa sfilata.

Emozione che si stempera sulle note della canzone “La guerra di Piero” di Fabrizio De Andrè che apre lo show, minuti eleganti e frenetici che precedono il successo che poi il pubblico le ha attribuito. Francesca vive la moda come un’espressione sensoriale intima, dove riporta le esperienze, i profumi e i sapori dei suoi viaggi alla ricerca di ispirazioni. Con gusto miscela trame e tessuti in un’eleganza armonica dove risaltano i ricami e i colori ispirati agli ultimi viaggi in Pakistan e nel medio oriente.

Ricami eseguiti da abili mani femminili che Francesca ha valorizzato su abiti e tuniche dal taglio moderno, pulito, a seguire i lineamenti femminili senza ostentarli. Una tavolozza di colori che vanno dal blu al celeste, dal verde al grigio fino al nero, sui quali i ricami in oro danno un’aspetto regale alla collezione. Capispalla dal taglio maschile su morbide gonne femminili, sciarpe e drappeggi a ricordare l’oriente, seta e filo sono le note che, come su uno spartito, danno sonorità alla musica di questa collezione salutata dagli applausi di tutto il pubblico.

Le immagini dal backstage

Sull'Autore

Redazione

La Redazione di JunGlam è un team di esperti del settore moda, beauty e coaching. Caratteri molteplici e concept cosmopolita con uno sguardo aperto e alla continua ricerca di idee e tendenze.

Lascia un commento