fbpx
Wellness

Come e perché rifarsi il sedere

Rifarsi il sedere
Scritto da Serena Serra

Rifarsi il sedere ormai non è più un tabù. Ecco come e perché farlo e quanto costa rimodellare i glutei.

Negli anni Novanta era il seno: tutte ricordiamo Pamela Anderson e le altre bagnine di Baywatch correre al ralenty lungo l’oceano. Oggi la corsa alla mastoplastica additiva (l’operazione che permette di aumentare il volume del seno) è stata sostituita dalla gluteoplastica, ovvero quella serie di tecniche chirurgiche e medico-estetiche che consentono di rimodellare i glutei.

Ed è stato soprattutto grazie a celebrities come Kim Kardashian e Belen Rodriguez che i “sederoni” più o meno voluminosi sono diventati l’oggetto del desiderio di tutte, dalle fortunate che finalmente hanno visto diventare un punto di forza quello che fino al giorno prima era considerato un difetto fino a chi, per genetica o per abitudini di vita, si ritrova con un lato B più piccolo rispetto a quello che desidererebbe. Ecco allora la decisione di rifarsi il sedere.

Perché rifarsi il sedere?

La risposta a questa domanda è semplice: perché quello che ti è toccato in sorte non ti piace. Perché magari è troppo piatto, o è troppo flaccido, o semplicemente perché la sua forma non è quella che vorresti.

Del resto, a sentire i chirurghi, chiunque può sottoporsi a un intervento ai glutei, a patto che abbia già raggiunto lo sviluppo fisico completo e che non abbia intenzione di intraprendere a breve una dieta drastica che potrebbe vanificare il lavoro del medico.

Come rifarsi il sedere

Le tecniche chirurgiche per aumentare il volume dei glutei sono principalmente due: il lipofilling o lipostruttura e l’inserimento di protesi.

Il lipofilling consiste nel prelevare il grasso corporeo dalle zone del corpo in cui si accumula maggiormente e, dopo averlo adeguatamente trattato, iniettarlo nelle aree del sedere da trattare con delle micro-cannule.

Il metodo con le protesi, più resistenti rispetto a quelle usate per il seno e di forma adeguata a essere impiantate nei glutei, funziona incidendo la parte alta del sedere in modo che la cicatrice resti poi nascosta nel solco tra le natiche, e posizionando poi la protesi all’interno del muscolo grande gluteo o al di sotto della fascia che lo riveste.

Rifarsi i glutei
Con la gluteoplastica è possibile rimodellare il sedere o aumentarne il volume. Photo created by valuavitaly – www.freepik.com

Rifarsi il sedere con l’acido ialuronico

Se non te la senti di finire sotto i ferri “solo” per rifarti il sedere, puoi optare per i filler con l’acido ialuronico. Questa sostanza, presente naturalmente nel nostro corpo e riassorbibile con il passare del tempo, viene iniettato nelle aree da rimodellare con un ago-cannula.

L’intervento avviene in anestesia locale e può eventualmente essere ripetuto per effettuare altri ritocchi, per esempio aumentare ulteriormente il volume dei glutei o rimodellarli ancora.

Quanto costa rifarsi il sedere

I costi per rifarsi il sedere variano a seconda della tecnica che si sceglie. Se la gluteoplastica additiva, quella che prevede l’inserimento di protesi, costa tra i 7000 e i 12000 euro, il prezzo del lipofilling può oscillare tra i 5000 e gli 8000 euro. Più economica è invece la tecnica con l’acido ialuronico, per la quale si spende una cifra tra i 4000 e i 6000 euro.

Rifarsi il sedere: prima e dopo

A patto di rivolgersi a chirurghi e medici estetici qualificati, i risultati della gluteoplastica sono molto buoni e non prevedono rischi superiori a operazioni analoghe. Quello che può incidere sul prima e dopo è il tempo di convalescenza.

Se con l’intervento con le protesi, infatti, deve passare circa un mese prima di tornare alle normali attività, nel caso del lipofiller si può riprendere a fare anche sport dopo 2 o 3 settimane. Con le infiltrazioni di acido ialuronico, invece, si può riprendere immediatamente la vita di sempre, avendo solo l’accortezza di evitare attività come la palestra, la piscina o la sauna nella settimana immediatamente successiva alle iniezioni.

Cover photo created by Racool_studio – www.freepik.com

Sull'Autore

Serena Serra

Laureata in editoria e giornalismo ed esperta di comunicazione e brand management, si dedica alla creazione di contenuti per portali e siti web. Per Junglam.com è redattrice moda, beauty e lifestyle.

Lascia un commento