fbpx
Beauty

Tagli capelli crespi: le soluzioni a basso mantenimento per capelli corti e lunghi

Scritto da Silvia Artana

Tutti i migliori tagli per capelli crespi. Se avete i capelli corti scegliete bob e pixie cut: l’importante è che siano asimmetrici, morbidi e spettinati. Se invece avete i capelli lunghi giocate con il colore e le onde. Scoprite qui tutti i consigli!

Tagli capelli crespi: cosa evitare assolutamente e su cosa puntare

È ormai pieno inverno e l’umidità gioca brutti scherzi. Non c’è nulla di più brutto infatti dei capelli crespi, accentuati da un taglio sbagliato. Se la cura dei capelli e lo styling sono importanti, il taglio giusto che sappia minimizzare il problema è fondamentale.

Qual è il taglio che dovete assolutamente evitare se avete i capelli crespi? Un taglio molto lungo, pari e con piega liscia, peggio ancora se dal colore uniforme. I nemici peggiori dei capelli crespi sono infatti omogeneità e “piattume”, uniti a un’eccessiva  e rigida geometricità.

Dovete invece puntare su tagli dinamici, scalati e asimmetrici: l’importante è infatti creare movimento distogliendo l’attenzione dalla texture del capello non proprio perfetta. Questo si ottiene grazie a tagli scomposti, con uno styling mosso o spettinato, arricchiti da giochi di riflessi.

Scoprite quali sono i migliori tagli per capelli crespi corti e lunghi a basso mantenimento, facili da acconciare e mettere in piega.

Tagli capelli crespi corti

Avete i capelli crespi corti e siete in cerca del taglio giusto? Bob e pixie cut sono i vostri migliori amici: essenziale è mantenere il taglio movimentato, grazie a onde morbide e un po’ scomposte, giocando con le asimmetrie.

La messa in piega è più semplice di quel che sembra: se avete i capelli mossi di natura siete avvantaggiate, altrimenti create qualche boccolo da lavorare poi con le dita. Asciugatura con il phon naturale, meglio ancora se in avanti per creare ancora più movimento, e rifinitura con prodotti lucidanti per definire le ciocche e tenere a bada l’effetto crespo.

Tagli capelli crespi lunghi

Nel caso di capelli crespi e lunghi il segreto è scalare e ondulare. Per evitare un terribile “effetto tenda” dall’aspetto disordinato e trasandato, dovete armarvi di ferro arricciacapelli e creare movimento con onde morbidissime: i capelli avranno subito un aspetto più sano. Per scoprire come creare onde perfette, leggete qui 10 trucchi facili ed efficaci!

Il taglio pari non è la scelta migliore, molto meglio una leggera scalatura che incornici il viso. Tuttavia, nel caso di capelli crespi lunghi, la cosa migliore è giocare con il colore: in questo modo si creano diversi layer di riflessi e tonalità che, amalgamandosi, fanno apparire i capelli più vigorosi e pieni, senza far cadere l’occhio sull’effetto crespo.

Le soluzioni sono infinite: potete optare per le varie tonalità di bronde, oppure giocare di sfumature con le tecniche di shatush, balayage, degradé o splashlight. Siete in cerca di ispirazione? Le top model di Victoria’s Secret sono le massime esperte per quanto riguarda i tagli per capelli crespi: sfoggiano spesso infatti capelli lunghi movimentati da onde morbide e naturali, in tonalità bronde e luminosi grazie alla tecnica splashlight. Qualche idea per acconciature furbe? Provate le onde retrò anni ’40 e scatenate la fantasia con i raccolti.

Sull'Autore

Silvia Artana

Dopo la laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie, ha conseguito un Master in Divulgazione Scientifica e ha mosso i primi passi nell'editoria occupandosi di scienza e tecnologia. Oggi scrive di moda, bellezza, benessere, lifestyle, cinema e TV per diversi magazine e testate digitali e svolge attività di copywriting, storytelling e ghostwriting online e offline.

Lascia un commento