Beauty

Capelli corti scalati: look sexy e comodi

Capelli corti scalati
Scritto da Serena Serra

Sempreverdi e per tutte le stagioni, i tagli di capelli corti e scalati sono declinabili per tutti i tipi di capelli, da quelli lisci e fini ai boccoli afro.

Taglio davvero “per tutte le stagioni”, quello scalato è protagonista anche per il 2018, soprattutto nella sua declinazione corta. I tagli corti tornano ad essere ricercati e gli hairsyle scalati sono adatti a tutte le forme di viso e a tutti i tipi di capelli: scalature sfumate senza gradini eccessivamente netti per i capelli sottili oppure scalature decise per quelli più spessi. E, per i capelli ricci che hanno perso vivacità, la scalatura sarà il modo migliore per restituire vita e volume.

Capelli scalati rasati: edgy e femminili

Capelli corti scalati rasatiDa sempre associati al mondo punk, i tagli scalati corti con sezioni rasate da qualche stagione hanno rivelato il loro lato sensuale, anche grazie a celebrity come Katy Perry, Lily Collins e Scarlett Johansonn.

Particolarmente adatti ai capelli lisci e a quelli appena mossi, i tagli di capelli con rasature hanno bisogno di una manutenzione abbastanza attenta: più la rasatura è netta e più frequenti dovranno essere le visite dal parrucchiere, almeno una volta al mese.

I tagli di capelli scalati con rasature hanno però un grosso vantaggio: questo tipo di look permette di nascondere o rivelare la rasatura adeguando l’hairstyle al mood del momento. Per quanto riguarda la piega, una noce di gel per domare i ciuffi più indisciplinati o una cotonatura leggera al centro per aggiungere un po’ di volume saranno sufficienti a dare ancor più risalto a un taglio deciso come quello con rasature.

Capelli scalati corti: dal pixie al mullet

Pixie cut con frangia @short_hair_ideas on Instagram

Fini e poco voluminosi, i capelli lisci sono quelli che beneficiano maggiormente di un taglio scalato corto. Una buona scalatura aggiungerà definizione e texture e, con i giusti prodotti per lo styling come per esempio uno shampoo secco da spruzzare alle radici, il taglio non apparirà mai piatto.

Chi ama i tagli boysh potrà puntare sul pixie cut, il taglio cortissimo che, con le giuste accortezze, può essere adattato a tutte le forme di viso e a tutti i tipi di capelli. Chi ha il viso rotondo, per esempio, potrà optare per un taglio corto asimmetrico e molto scalato con ciuffo laterale importante, mentre per i visi lunghi è meglio scegliere la frangia, capace di spezzare le linee verticali del volto.

Il bowl cut, invece, è la via di mezzo tra capelli cortissimi e caschetto, perfetta per chi non vuole passare inosservata: si può decidere di scalarlo molto sulla nuca per concentrare l’attenzione sul volume, oppure di dargli un effetto più sfumato e graduale.

Infine, giocano con le lunghezze e le scalature il mullet e lo shag cut. Nato come taglio maschile tra gli anni ’70 e ’80, il mullet viene rivisitato con lo shag cut, reso celebre da Taylor Swift nel 2016, con scalature corte davanti, frangia destrutturata a incorniciare il viso e ciocche più lunghe e selvagge dietro.

Capelli ricci corti: afro o bob?

Capelli corti scalati ricci

Scalatura e frangia riccia per la modella Rose Valentine @newyorkmodels on Instagram

Anche per chi ha i capelli mossi o ricci è possibile adattare un taglio corto scalato mantenendo il tono allegro e scanzonato tipico dei boccoli.

Con i capelli mossi o con ricci morbidi il taglio ideale è probabilmente il caschetto corto scalato con ciuffo laterale o con frangia da lasciare naturalmente morbida. In quest’ultimo caso, gli hairstylist consigliano di non toccarla troppo durante il giorno per evitare di sporcarla eccessivamente e di non usare il balsamo per non appesantirla.

Chi invece vuole osare, può puntare su un’acconciatura afro. Una scalatura rotonda sarà il punto di partenza per ottenere una testa soffice e voluminosa. Per una perfetta piega da disco queen sarà sufficiente lavare i capelli senza utilizzare il balsamo, asciugare i capelli lasciandoli un po’ umidi e distribuire della mousse per capelli ricci. A questo punto, bisognerà dividere i capelli in ciocche larghe circa 2 cm e arrotolarle su se stesse attorno a quadratini di stoffa o bigodini morbidi e lasciare asciugare all’aria. Sciogliere il tutto, sistemare i ricci con le mani e fissare l’acconciatura con la lacca saranno gli ultimi step per un’acconciatura piena di carattere.

Cover photo: @adr_glass on Instagram

Sull'Autore

Serena Serra

Laureata in editoria e giornalismo ed esperta di comunicazione e brand management, si dedica alla creazione di contenuti per portali e siti web. Per Junglam.com è redattrice moda, beauty e lifestyle.

Lascia un commento