Beauty

Tagli di capelli corti: il bob evergreen

Scritto da Serena Serra

Declinabile in mille versioni e adatto a tutti i look, il bob corto è probabilmente il taglio di capelli più versatile di sempre.

Vero highlander tra i tagli di capelli corti, il caschetto è la scelta migliore se hai voglia di “darci un taglio” ma non te la senti di osare un taglio troppo corto come il pixie. E se la quintessenza del bob è incarnata dalle lunghezze pari, dalla riga centrale e dallo styling ultra-liscio, negli ultimi anni gli hairstylist sono riusciti a interpretare il classicissimo carré anche in versioni meno impegnative per ciò che riguarda la piega o le visite dal parrucchiere.

Nelle sue infinite declinazioni il caschetto corto riesce ad adattarsi a qualsiasi tipo di viso, è particolarmente adatto ai volti un po’ allungati che vengono riproporzionati soprattutto dai bob con il ciuffo laterale o con la frangia, come propone Jean Paul Mynè nella sua collezione Ocrys Fall/Winter 2018. Unica accortezza: se i tuoi capelli sono un po’ troppo porosi e crespi e non hai il tempo (o la voglia) di farti ritoccare spesso il look in salone, consultati con il parrucchiere per scegliere un altro taglio di capelli, il carré potrebbe risultare difficile da gestire in autonomia!

L’intramontabile caschetto con frangia

Caschetto con frangia

Il caschetto con la frangia della top Catherine McNeil @modemajeure on Instagram

Sexy e sbarazzino il caschetto con la frangia è l’haircut più iconico di sempre, talmente trasversale da toccare mondi apparentemente distantissimi come quello dei comics, con l’iconica Valentina di Crepax, e quello della moda con la M maiuscola, dal momento che è il taglio scelto da sempre da Anna Wintour.

Dai tagli più corti e molto sfumati sulla nuca a quelli più lunghi, il bob con la frangia riesce ad adattarsi a qualsiasi tipo di look fondendo alla perfezione allure da maschiaccio e mood super sexy anche grazie alla sua qualità trasformista: basta spostare la frangia da un lato per un tocco di eleganza francese o rasarlo ai lati per un taglio di capelli rock.

Se ti stai chiedendo quale frangia sia più adatta per il tuo carré corto, sappi che la frangia piena e un po’ lunga è perfetta per i visi ovali o allungati e che quella sfilata aiuta ad assottigliare i volti un più paffuti, riuscendo anche a riproporzionare otticamente l’altezza della fronte: una frangia con un po’ di movimento è capace di creare l’illusione di una fronte più alta, mentre una frangetta di lunghezza media “abbassa” una fronte troppo spaziosa.

La grinta del caschetto scalato

Caschetto corto scalato

Ciuffo lungo e super sleek per Rosamund Pike @celeb.bb on Instagram

Scelta ideale se desideri un taglio di capelli corto che sia contemporaneamente pratico e semplice da mantenere ma non troppo bon ton, il caschetto scalato è anche la scelta perfetta se sei dotata di una chioma folta e spessa, che grazie a questo haircut viene alleggerita senza il rischio di indurirti i lineamenti.

Per quanto riguarda la forma del viso, il bob sbilanciato in avanti sta bene soprattutto ai visi rotondi, che appariranno più sottili giocando con la lunghezza del ciuffo, e a quelli triangolari, che potranno osare anche un taglio molto corto sulla nuca e lasciar scendere i ciuffi davanti fino alla base del collo.

Inoltre aggiungere un po’ di volume sulla parte superiore della testa sarà un ottimo espediente se desideri slanciare la silhouette.

Il caschetto mosso easy & chic

Caschetto mosso

Le beachwaves da red carpet di Hayden Panettiere @untildawnsb on Instagram

Se confrontato con il bob con la frangia e con quello scalato, il caschetto mosso è sicuramente meno “tradizionale”, ma ha il pregio non indifferente di adattarsi a qualsiasi tipo di look, da quello più casual a quello più impegnativo, e di ammorbidire anche i lineamenti più irregolari.

Da non sottovalutare: il weavy bob è semplice da realizzare anche a casa. Se i tuoi capelli sono naturalmente mossi o ricci dovrai stropicciarli quando sono umidi con una noce di mousse per ravvivare i ricci e poi farli asciugare all’aria per accentuare l’aspetto messy del carré.

Ma anche se hai i capelli lisci puoi realizzarlo con discreta facilità, sia con la piastra che con il ferro arricciacapelli: sarà sufficiente suddividere i capelli in ciocche non troppo piccole e procedere con una leggera torsione del polso per ottenere un look spettinato ad arte.

Cover photo: Press Office Jean Paul Mynè – Ocrys Collection Fall/Winter 2018

Sull'Autore

Serena Serra

Laureata in editoria e giornalismo ed esperta di comunicazione e brand management, si dedica alla creazione di contenuti per portali e siti web. Per Junglam.com è redattrice moda, beauty e lifestyle.

Lascia un commento