Beauty

Ciglia finte: come toglierle

Come togliere le ciglia finte
Scritto da Silvia Artana

Applicare le ciglia finte? Siete cintura nera. Ma toglierle… quello vi crea qualche problema. Avete sempre il timore di strappare per sbaglio le vostre e spesso vi ritrovate a fare i conti con dei fastidiosi residui di colla. Sciogliete i dubbi e mettete alle spalle le preoccupazioni con i nostri consigli!

Dalle passerelle e i red carpet, le ciglia finte sono entrate a fare parte della vita di tutti i giorni. O quasi. Se avete seguito i nostri consigli, per voi applicarle non ha più segreti. Ma come ve la cavate a rimuoverle? Scoprite qui come toglierle e trattarle nel modo corretto per poterle riutilizzare!

Come togliere le ciglia finte

Molte donne rinunciano a usare le ciglia finte non tanto perché scoraggiate dalla (apparente) difficoltà di applicarle, ma perché temono che la colla cosmetica che viene utilizzata per fissarle possa rovinare le ciglia vere e strapparle quando si tolgono quelle finte. La preoccupazione è comprensibile, ma basta osservare alcuni semplici accorgimenti e fare un po’ di attenzione per evitare problemi.

Per prima cosa, rimuovete il make up. Togliete l’ombretto ed eliminate accuratamente la matita o l’eyeliner e il mascara. Questa operazione vi è utile per distinguere senza problemi le ciglia vere da quelle finte e per vedere con chiarezza dove sono attaccate queste ultime. Quando avete finito, bagnate un dischetto di cotone con lo struccante e appoggiatelo sulle palpebre premendo delicatamente. Lasciate agire per circa 1 minuto, in modo che il prodotto ammorbidisca la colla cosmetica.

Trascorso il tempo, togliete le ciglia finte a partire dall’angolo interno e procedendo verso l’esterno. Per quelle a nastro, tirate delicatamente la striscia di base verso l’alto. Nel caso delle ciglia finte a ciuffetti, staccatele singolarmente con un movimento obliquo dal basso verso l’alto. Se vi sembra che facciano fatica a venire via, ripetete l’operazione con il dischetto di cotone bagnato di struccante.

Le ciglia finte vanno prese dall’estremità con la punta delle dita o una pinzetta, facendo attenzione a non pizzicare per errore quelle vere. E potete bagnare il cotone con l’acqua tiepida, anziché con lo struccante. Quest’ultimo deve avere base non oleosa, perché la presenza di eventuali residui rende impossibile riutilizzare le ciglia finta, impedendo alla colla di fare presa. Per la stessa ragione, è consigliabile usare gli oli vegetali solo per completare la detersione della palpebre e delle ciglia vere, una volta che quelle finte sono state rimosse.

Come pulire le ciglia finte

Se pulite le ciglia finte dopo averle tolte, potete applicarle più volte.

Per rimuovere i residui di colla, mettetele a bagno per qualche minuto in una piccola ciotola con dello struccante a base non oleosa oppure con acqua tiepida e un detergente delicato. Dopo, prendetele con la pinzetta, appoggiatele su un fazzoletto di carta e completate la pulizia passando sulla base e sui singoli peli un cotton fioc bagnato nello struccante o nell’acqua e detergente. In alternativa, potete non bagnare le ciglia finte, appoggiarle su una salvietta struccante e pulirle con quest’ultima aiutandovi con la pinzetta e un bastoncino di legno per le cuticole.

Una volta che avete finito, riponete le ciglia finte nella loro scatola.

Colla per ciglia finte: come toglierla

La colla cosmetica che si utilizza per applicare le ciglia finte è (ovviamente) piuttosto resistente e può capitare che alcuni residui rimangano attaccati alle palpebre e alle vostre ciglia.

Se vi accorgete che ne è rimasta ancora un po’ sulla rima dell’occhio e sui peli, bagnate un cotton fioc con lo struccante e passatelo delicatamente dove necessario. Eventualmente, ripetete l’operazione più volte. In alternativa allo struccante, potete utilizzare l’olio di oliva o l’olio di jojoba.

Sull'Autore

Silvia Artana

Dopo la laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie, ha conseguito un Master in Divulgazione Scientifica e ha mosso i primi passi nell'editoria occupandosi di scienza e tecnologia. Oggi scrive di moda, bellezza, benessere, lifestyle, cinema e TV per diversi magazine digitali e svolge attività di copywriting e storytelling online e offline.

Lascia un commento