Tre città italiane da visitare durante il ponte del 2 giugno

La gita fuori porta è una delle grandi tradizioni popolari italiane. Ogni momento, ogni pertugio concesso dal calendario è buono per infilarci una visita ad una città d’arte, a qualche luogo ameno e rilassante all’insegna del benessere, alle straordinarie bellezze naturali che montagna, colline e laghi del nostro meraviglioso Paese o, vista la bella stagione sempre più vicina, ad una spiaggia dove immergersi nei primi bagni dell’anno.

Insomma, inutile quasi dire come il Ponte del 2 Giugno costituisca una grande opportunità da cogliere al volo… Avete dunque intenzione di passare il prossimo ponte scoprendo qualche angolo d’Italia? Ecco dunque tre idee per una ponte originale. E per venire incontro a tutti i “punti di partenza” – la vicinanza e la raggiungibilità sono elemento essenziale nella scelta della meta di una gita fuori porta – vi segnaleremo una località del nord, una del centro ed una del sud. Pronti per partire?

Al centro: Pienza

Non vi aspettate consigli scontati: la Toscana è meravigliosa, ma dirci di andare a Firenze o a Pisa, a Lucca o a Siena suona un po’ banale. Forse la meta perfetta per una toccata e fuga di qualche giorno è proprio Pienza, la perla della Val d’Orcia, un vero e proprio gioiello sospeso nel tempo il cui Borgo Antico è considerato uno dei più belli d’Italia, compreso fra i Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO fin dal 1996.

Pienza con i suoi secoli di storia ed il suo scenario naturale meraviglioso, racchiude numerosissimi luoghi da visitare e vedere, ma se questo non vi bastasse, basti elencare quali sono le città vicine che con base Pienza potete facilmente visitare: Chianciano Terme, Montalcino, Montepulciano, oltre che la vicinissima Umbria a partire da Marsciano, Spello ed Assisi. Un mix di sapori, colori e cultura irresistibile…

Matera

Matera

Al Sud: Matera

Tutti sanno che “i Sassi” sono a Matera, con una sorta di conoscenza da “Settimana Enigmistica”. Forse molti meno, però, sanno realmente di cosa si tratti. Ed invece Matera, un po’ fuori dal grande circuito turistico e forse anche per questo ancora più affascinante, è una meraviglia unica, incredibile, sorprendente. Non esistono città analoghe nel mondo se non, forse, in Medio Oriente.

Una città sospesa, come in un libro di storia, fra una cultura millenaria ed il presente di oggi. Il fascino della città, custodito instancabilmente dai materani è incredibile: il quartiere dei “sassi” con le sue case scavate nella roccia, con le sue chiese rupestri alcune delle quali vecchie di mille anni, avranno su di voi un effetto assolutamente indimenticabile.

Trieste

Trieste

Al Nord: Trieste

Andiamo un po’ ad est, ne siamo consapevoli, rendendo forse per alcuni difficile il seguire il nostro consiglio. Ma Trieste è una città dove si respira un’atmosfera diversa dalle altre. Ci si accorge di questo non appena si respira la prima boccata d’aria: una città di frontiera, plasmata dalla sua multiculturalità, dalla storia profonda che l’ha segnata, spesso al centro di contese e conflitti, una città che è costruita sul ricordo e sulla memoria del suo esistere.

La Piazza Unità d’Italia, la più grande affacciata sul mare di tutta la nostra Nazione, rivela un passato da grande potenza; le chiese antichissime ed il Parco della Memoria ne disegnano la lunga traiettoria nella storia. Una città tutta da scoprire!

Photo Credit: Luca Aless


Anna Invernizzi

Con cinque figli non ci si annoia mai, ma dove lo trovo il tempo di scrivere? Semplice: basta avere passione, curiosità, inventiva e… un marito molto paziente!