Pasqua 2016, 4 mete alla scoperta di cultura e natura

Pasqua è spesso l’occasione per una pausa di vacanza nella routine quotidiana e con l’arrivo della primavera la voglia di viaggiare e ammirare le bellezze che la natura offre in questo periodo è ancora più sentita.

Il network di consulenti di viaggio CartOrange propone quattro mete per una vacanza di primavera alla scoperta di natura e cultura, tra luoghi conosciuti e mete più insolite, tutte accomunate da una ricchezza di tradizioni, colori e bellezze naturali imperdibili. I percorsi proposti esaltano le tradizioni e le caratteristiche culturali dei luoghi per entrare veramente in contatto con l’essenza del Paese che si visita, come dichiara Silvia Romagnoli, Travel Stylist CartOrange.

Giappone

La prima proposta è il Giappone, dove il periodo tra i mesi di marzo e maggio regala uno spettacolo naturale suggestivo e unico. Durante la fioritura dei ciliegi un’antica usanza giapponese vuole che ci si fermi letteralmente ad “ammirare i fiori” che sbocciano come nuvole rosa sugli alberi e rivestono le strade come delicati manti rosa. È la tradizione dell’hanami che celebra con feste e picnic all’aperto il sakura, il fiore di ciliegio simbolo nazionale che rappresenta bellezza e caducità, ma anche rinascita.

Ma per scoprire le radici di questo Paese non si può perdere la tradizionale cerimonia del tè e lo spettacolo di danza kyō-mai nello stile di Kyoto eseguita dalle danzatrici maiko negli eleganti abiti della tradizione. Un’esperienza caratteristica è il pernottamento, con colazione e cena in stile tradizionale, in un ryokan, un tipico albergo giapponese con giardino esterno, pavimento in tatami, porte scorrevoli e futon per il riposo notturno.

Grecia

Durante i mesi primaverili, meno afosi e affollati, la Grecia festeggia la Quaresima che inizia con il lunedì grasso, il 14 marzo, e culmina nella Pasqua Ortodossa, il 1° maggio. Oltre alla visita della capitale, il viaggio nella culla della civiltà occidentale attraversa luoghi insoliti come Epidauro, Istmia, Micene e Corinto con visite guidate; e poi Messene e Sparta e anche le città nelle quali venivano celebrati culti misterici antichissimi e ancora poco noti, come Delfi, Olimpia ed Eleusi.

Senza dimenticare i sapori tipici della Grecia, è possibile fermarsi una o più notti nel Peloponneso scegliendo la soluzione preferita, a bordo di uno yacht oppure sostando nelle isole Cicladi per godere di una piccola vacanza al mare.

Portogallo

Il tour in Portogallo, come anche le altre proposte di viaggio, può essere personalizzato con opzioni su misura e include, oltre alla visita di Lisbona, un romantico soggiorno in Pousada, ovvero in antiche dimore come castelli o conventi convertiti in alberghi all’interno di caratteristici borghi; una tappa a Porto dove non può mancare una degustazione di vino e cioccolato; una crociera sul fiume Duero (o Duoro in portoghese) e infine la visita a Obidos, città di origine romana, con degustazione del tradizionale liquore alla ciliegia.

Vietnam

Chi desidera approfittare della sosta primaverile per raggiungere mete a lungo raggio, può pensare al Vietnam. La scoperta di questo Paese inizia con una crociera nella Baia di Ha Long, ovvero la baia del “dragone che discende”: secondo la leggenda la baia sarebbe nata proprio da un enorme drago dalla coda serpeggiante. Si tratta di una meraviglia naturale nella quale si innalzano numerosi faraglioni calcarei direttamente dalle acque calme del color dello smeraldo; isolette e grotte nascoste rendono questo luogo ancor più suggestivo e caratteristico.

Per immergersi nella cultura vietnamita non potranno mancare un giro in cyclo, il tipico risciò a pedali, un pranzo a casa di un pescatore per gustare i veri sapori del Vietnam, e un’escursione ai tunnel di Cu Chi, la rete di gallerie sotterranee che i guerriglieri Viet Minh negli anni ’40 e i Viet Cong negli anni ’60-’70 utilizzavano negli scontri sanguinari che hanno segnato la storia del Paese.

Infine, il tour prevede una tappa al mercato galleggiante di Cai Rang, sul delta del fiume Mekong, brulicante di barche e canoe intente ai traffici e agli scambi commerciali di verdura, frutta, riso e abbigliamento.


Irene Lodi Rizzini

Esperta di moda e laureata in letteratura, collabora con Junglam fin dagli esordi, proseguendo l'esperienza di editing e coordinamento in redazione maturata in molteplici anni di lavoro sul web.