Il nuovo #capochiave nella moda uomo PE 2016

Dalle passerelle milanesi della prossima stagione estiva il messaggio per l’uomo contemporaneo arriva forte e chiaro: preparatevi ad indossare gli stessi trend stilistici delle collezioni femminili!

Sì avete letto bene, la moda nel 2016 sarà asessuata o per meglio dire in anglosassone “agender” con ispirazione hippy bohémienne e richiami al viaggiator sognante.
Via libera dunque al denim indigo e alle fantasie tropicali, ai tessuti jacquard e agli anni ’70 dei pantaloni a zampa. Il tutto accessoriato da sandali intrecciati, da borse e sciarpe multicolor e da occhiali dalle montature esagerate.

Vediamo nel dettaglio i #capochiave presentati dai designer milanesi per la prossima stagione balneare.

La camicia di pizzo

La più agender in assoluto quella disegnata da Alessandro Michele per Gucci realizzata nei toni del verde smeraldo, blu cobalto e rosa carne: a testimoniare che “chi ama vestirsi infrange le regole” e non si preoccupa di attingere dal guardaroba femminile.

Modello alla sfilata Gucci PE 2016

Il pantalone skinny

Come quelli di Costume National, arricchiti da frange laterali o zippati con inserti di denim spalmato. Meglio ancora, in stile biker con infilature in pelle laterali da vera “icona cool” che conosce le giuste regole per stupire senza troppi cerimoniali.

Modelli alla sfilata Costume National PE 2016

La maglia preziosa

“Dégagée” è la parola d’ordine di Ermanno Scervino declinata nella collezione tricot grazie a forme morbide e decontratte arricchite da intarsi floreali e da fili luccicanti di paillettes colorate. Anche le righe regimental con geometrie a contrasto sono da citare in quanto esaltano l’effetto natural glam prediletto dallo stilista toscano.

Modelli alla sfilata Ermanno Scervino PE 2016

Il blazer corto

In fantasie paisley o in jersey arruffato come quelli dalle inconfondibili spalle a pagoda visti nella sfilata “fusion” di Emporio Armani. D’impatto le sfumature azzurro/verdi mixate al color mirto e ai piccoli ricami al laser dall’effetto tatuato.

Modelli alla sfilata Emporio Armani PE 2016

Il bermuda metropolitano

Dinamico e dalle linee essenziali quello di Corneliani che prende il posto del pantalone classico sotto il blazer sartoriale, proprio a reinventare la tradizionale costruzione dell’abito “executive” trasformandolo in un binomio innovativo e anticonvenzionale.

Modelli alla sfilata Corneliani PE 2016

La t-shirt stampata

Disegni esotici e righe technicolor per celebrare la freschezza e la gioventù della collezione di Stella Jean, apprezzata stilista italo-haitiana che propone un moodboard caleidoscopico per l’uomo globe-trotter che viaggia fino all’equatore con serenità e buonumore.

Modelli alla sfilata Stella Jean PE 2016

La canottiera scollata

Da Prada la collezione resort femminile si è magistralmente integrata in quella maschile tanto che la canottiera con taschine zippate indossata dal modello su short scampanati di pelle bicolore, a colpo d’occhio risultava quasi uguale all’abito canottiera con grandi occhi stampati sulla bionda modella mozzafiato.

Modelli alla sfilata Prada PE 2016

A fine sfilate, l’impressione generale è che la vera moda sarà quella di andare a rubare i #capochiave dall’armadio dei nostri maschi, sempre che siano rimasti tali!

Patrizia Saolini è su Instagram: @patriziasaolini


Patrizia Saolini

Esperta di moda e costume con esperienza ventennale in aziende del lusso internazionali. Per Junglam.com firma il blog The Camber by Patrizia Saolini e partecipa alle maggiori fashion week mondiali come corrispondente estera e style coach.