Venezia: cosa fare durante il Festival del Cinema

Dal 30 agosto al 9 settembre 2017 la splendida cornice del Lido ospiterà la 74esima Mostra Internazionale dell’Arte Cinematografica di Venezia, il più antico festival del cinema del mondo, nato da un’idea del conte Giuseppe Volpi nell’ormai lontanissimo 1932.

L’edizione 2017 è già attesissima – anche per le anticipazioni che hanno preannunciato il riconoscimento del premio Sozzani a Julianne Moore e l’assegnazione di uno straordinario Leone d’Oro “alla carriera” a due veri mostri sacri del cinema come Robert Redford e Jane Fonda. Ma non sarà solo una ghiotta occasione per cinefili e appassionati di seguire un evento ormai leggendario, ma anche un motivo in più per tutti di trascorrere qualche giorno nella città più bella del mondo, Venezia, fra canali, ponti, campi e calle.

Mentre aspettiamo il Festival e facciamo pronostici sui look delle star, scopriamo qualche altra iniziativa attiva in città in quei giorni che può rendere ancora più interessante un soggiorno…

Picasso e Tobey alla Peggy Guggenheim Collection

La prima settimana di settembre vede un’attività molto intensa a Venezia dal punto di vista artistico. Fino al 10 settembre, presso la sede della Peggy Guggenheim Collection, è visitabile una inedita mostra dedicata all’artista “vagabondo” Mark Tobey, dal titolo “Luce Filante“, un’interessante monografica dell’artista americano, importante esponente del ‘900 modernista.

Picasso, Sulla Spiaggia (La baignade), 1937. Collezione Peggy Guggenheim, Venezia

Picasso, Sulla Spiaggia (La baignade), 1937. Collezione Peggy Guggenheim, Venezia

La mostra sarà “parallela” ad un’altra importante iniziativa della Fondazione Guggenheim dedicata a un grande come Pablo Picasso: nelle “Project Rooms” saranno infatti esposti tre dipinti e dieci disegni del grande pittore spagnolo datati 1937. “Picasso sulla spiaggia” è il titolo dell’iniziativa che mira, attraverso diverse documentazioni, a ricostruire il rapporto particolare fra il maestro e il Mediterraneo.

Hockney alla Ca’ Pesaro e Parish a Madonna dell’Orto

A Ca’ Pesaro, invece, protagonista è l’arte contemporanea, con la mostra, aperta fino al 22 ottobre, dedicata a David Hockney, forse il più grande esponente della pop art britannica.

Venezia per Tom Parish, artista americano che da oltre venticinque anni vive e lavora nella città lagunare, è qualcosa di più che una semplice fonte di ispirazione: il chiostro della Chiesa della Madonna dell’Orto ospita fino al 15 settembre la quarta “galleria” personale del “figlio adottivo di Venezia”, “Il polso dell’acqua“, quindici dipinti dedicati ai canali veneziani.

Tom Parish

Tom Parish

Venezia: musica ed escapologia…

Venezia è anche patria della musica e non è raro imbattersi tra le sue vie in artisti e musicisti che si esibiscono per il piacere dei passanti in uno scenario unico e irripetibile. Diverse sono le iniziative musicali veneziane che si collocano nell’arco di svolgimento del Festival del Cinema: sabato 9 settembre presso Palazzo Cavagnis è in programma un recital della pianista Enrica Nieri.

Infine una segnalazione originale e interessante: nella vicina Mestre, in via Jacopo Filasi, fin dal mese di marzo ha ottenuto un enorme successo “In Fuga – Escape Room“, il primo gioco di ruolo di “fuga dal vivo” a Venezia. Nel gioco, davvero unico nel suo genere, team composti da due a nove persone devono riuscire a “fuggire” da una stanza chiusa in 60 minuti grazie alla propria logica, al proprio ingegno e al gioco di squadra, attraverso enigmi, codici da decifrare e indizi da interpretare. Un modo davvero diverso per divertirsi fra un buon film e l’altro…


Anna Invernizzi

Con cinque figli non ci si annoia mai, ma dove lo trovo il tempo di scrivere? Semplice: basta avere passione, curiosità, inventiva e… un marito molto paziente!