EN IT

Sport all’aperto: cosa indossare in inverno

Avete creato la vostra routine sportiva all’aperto ma ora che le temperature stanno lentamente scendendo e il clima si fa fastidioso state pensando di passare alla palestra. I benefici dello sport all’aperto sono molti e basta vestirsi in modo adeguato per affrontare anche le peggiori condizioni climatiche e godervi ancora il vostro sport preferito fuori da quattro mura.

Dalla testa ai piedi
Sembra un consiglio vecchio e superato con tutti i tessuti tecnici che circolano ma l’idea di vestirsi a strati rimane un consiglio che anche i migliori corridori e ciclisti tengono bene a mente quando devono allenarsi all’aperto e fa freddo o, peggio, nevica o piove. Tenete presente che, dopo qualche minuto di attività, il vostro corpo comincerà a scaldarsi quindi vestitevi pensando a una temperatura leggermente maggiore rispetto a quella che segna il termometro.

Il primo strato sarà, evidentemente, il reggiseno sportivo. In caso corriate o facciate sport all’aperto con temperature prossime allo zero scegliete un reggiseno sportivo in lana merino, come quello di SmartWool. Senza cuciture e con un sostegno medio, questo reggiseno sportivo in lana è ottimo per tenere al caldo la zona del torace.

Sopra il reggiseno potete passare a una canottiera e poi alla maglietta a maniche lunghe o indossare direttamente la maglia a maniche lunghe. La maglia Dri-Fit di Nike è pensata per il massimo comfort durante la corsa e la pedalata e aiuta a mantenere il corpo asciutto. Le maniche lunghe sono dotate anche di foro per il pollice per mantenere le maniche aderenti alle braccia in ogni momento.

Non potete però uscire solo con la maglia quindi, in base al freddo potete scegliere un gilet o una giacca tecnica a maniche lunghe. Se vi piace avere le braccia libere, potete optare per il nuovo gilet di Reebok in nylon in grado di mantenervi al caldo e asciutte mentre macinate chilometri. Se invece amate le giacche a maniche lunghe provate la linea Isotherm di The North Face, aderente al corpo come una seconda pelle e dotata di polsini con mezzi guanti per tenere al caldo le mani.

Tenere al caldo la parte alta del corpo è fondamentale così come lo è tenere al caldo le gambe. Se correte senza la giusta protezione rischiate crampi e dolori. Anche in questo caso potete cominciare con un paio di legging, ottimi da soli o da utilizzare sotto un paio di pantaloni un po’ più ampi come legging termici. Dalla collaborazione di Adidas e Stella McCartney nascono i legging Run Techfit con tutti i pregi della linea sportiva di Adidas e l’estro della designer inglese. È un peccato nasconderli ma non sacrificate mai il comfort e poi, se sentite caldo, potete sempre togliere i pantaloni che portate sopra e sfoggiarli negli ultimi metri. I Nike Team Woven di Nike offrono il giusto mix di vestibilità e resistenza alle intemperie e sono ottimi se decidete di indossare dei legging sotto.

A meno che non corriate o pedaliate sulle mani, i piedi hanno bisogno di essere adeguatamente protetti. Un bel paio di calzini lunghi che coprano bene la caviglia sono la scelta migliore, se poi potete anche far sapere al mondo chi siete tanto di guadagnato. Con questi calzini lunghi di PR Soles avrete il comfort delle calze sportive in un divertente rosa neon. È importante che il calzino salga oltre la caviglia per mantenere calda questa parte del corpo molto delicata.

E come i piedi, anche le mani e la testa devono stare al caldo. Per le mani potete optare per i guanti Gore Running, di un bel fucsia, in poliestere ed elastane ideali contro il vento e la pioggia. In testa invece vi serve qualcosa che tenga lontano il sudore, come il cappellino Columbia Trail, sempre in poliestere ed elastane.

Potremmo parlare per ore di scarpe da corsa ma un buon punto di partenza sono sicuramente le Adidas Performance Techfit, la parte bassa della scarpa è chiusa, così da tenere il piede lontano dall’acqua mentre la parte superiore della tomaia è areata per evitare il ristagno di sudore.


Valeria Poropat

Autrice, pittrice, illustratrice e qualche altra -”ice” all'occorrenza, adoro tutto ciò che comprende colore e lavoro sull'immagine. Apprezzo ciò che è autentico, mi piace l'handmade come filosofia ma so riconoscere il bello ovunque. Spirito misantropo e festaiolo, mi piace la compagnia ma anche la completa solitudine.