EN IT

Canottieri Olona, sport e relax sui Navigli Milano

A Milano risorge il Canottieri Olona, edificio storico del 1894 recentemente restaurato da L22.
Quando l’architettura diventa una dichiarazione di stile.

Il Canottieri Olona e i navigli

Sorgeva sull’Alzaia del Naviglio Grande il Canottieri Olona, antico centro sportivo dedicato al canottaggio. Sorgeva, perché grazie ai recenti interventi di restauro parliamo ora di un’edificio totalmente restaurato, in cui il razionalismo italiano degli anni sessanta si rinnova all’insegna di una contemporaneità intima e avvolgente.
Le rigide geometrie diventano decorazioni, gli spazi si dilatano, e il tutto diventa insieme più accogliente e più funzionale. Ne è un esempio il design della nuova facciata, che sostituisce la vecchia bussola con porte scorrevoli per un aumento dello spazio di vivere e un ambiente più arioso – più connesso al centro dei Navigli, alla gente, alla vita.

Punto di aggregazione

Due piani fuori terra e un piano seminterrato, con una piscina centrale intorno a cui ruotano gli spazi destinati alle attività sportive.
Costruito come centro sportivo, il Canottieri Olona risorge come punto di aggregazione dedicato non solo al canottaggio, ma anche luogo di svago e relax. Il centro sportivo è ora un ambiente magico costruito a misura d’uomo, in cui dimenticarsi della frenetica Milano moderna per tornare ad un tempo in cui tutto scorreva più lentamente.
Uno spazio fitness in cui tenersi in forma tra palestra, piscina e campi da tennis, per poi andare a rilassarsi al bar o cenare con gusto al nuovo ristorante Rowling Club (senza esagerare con le calorie!)
Da visitare assolutamente la club house; un’intima lounge posta tra area ristoro e reception da cui ammirare i navigli seduti su comode poltrone vintage. Un’esperienza esclusiva riservata solo ai soci.

L22, gli autori del restauro

L22, brand del bruppo Lombardini22, è specializzato nell’unire architettura, stile ed eleganza. Nella sua carriera ha progettato e rivisitato ospedali, uffici e data center, cercando sempre di unire un layout funzionale a una valorizzazione degli spazi vivibili.
Senza dimenticarsi, ovviamente, dell’ecosostenibilità e del risparmio energetico.


Giada Zavarise

Ex studentessa della Scuola Internazionale di Comics, attualmente impegnata nella difficilissima impresa del vivere scrivendo Cose. Quando non scrivo su Junglam leggo fumetti, bevo tè, gioco di ruolo e imparo fatti inutili su animali bizzarri.