Lifestyle

Punture di pappataci rimedi: tutto quello che c’è da sapere

Scritto da Redazione

Caldo intenso e forte umidità attirano non solo le comuni zanzare ma anche altri piccoli e fastidiosi insetti, i pappataci. Furtivi e infidi, pungono in silenzio, per l’appunto, “pappa e tace”.

Il loro aspetto è simile a delle micro zanzare, con ali molto grandi rispetto al corpo. È molto difficile vederlo volare a causa delle sue piccole dimensioni. Hanno una scarsa propensione al volo, si muovono a scatti e non effettuano grandi spostamenti.

Quindi se non vediamo volare nulla ma avvertiamo fastidiosi e a volte anche dolorosi pizzichi probabilmente sono dalle nostre parti.

Le loro punture possono essere molto irritanti e scatenare forti reazioni allergiche. Ecco quindi alcuni consigli utili per prevenire e curare le punture di questi piccoli insetti.

Rimedi per prevenire i pappataci

1) Zanzariere speciali

Le comuni zanzariere non risultano avere nessuna efficacia nei confronti di questi insetti, che a causa delle loro piccole dimensioni riescono ad attraversare le maglie e proliferare nelle nostre case.

Bisogna quindi munirsi di zanzariere speciali con maglie molto fitte.

2) Repellenti

In generale i repellenti per insetti, in commercio in varie formule (spray, stick, crema…) disorientano gli insetti e li allontanano. Solitamente questi prodotti sono ben tollerati anche dai bambini, per i quali comunque esistono soluzioni apposite con concentrazioni più basse di quelle per adulti.

3) Luce

È un elemento di forte disturbo e pertanto l’areazione e la penetrazione della luce del sole nei locali può costituire un deterrente per i pappataci.

4) Pulizia del giardino

Può essere utile mantenere ben pulito il giardino o il cortile da raccolte di foglie, sfalci d’erba, rifiuti dove l’insetto può trovare riparo e compiere i proprio ciclo.

Rimedi naturali contro le punture

1) Olio di timo

Si tratta di un antisettico naturale, ottimo come repellente per le punture di pappataci. Applicatelo sulla pelle, magari versandone qualche goccia nella vostra crema per il corpo ma attenzione a non esagerare se avete la pelle delicata e sensibile.

2) Rosmarino, geranio, timo

Provate a piantare il rosmarino, i gerani o il timo nei vostri vasi sul terrazzo oppure in giardino, potrete tenere lontani questi insetti dalle vostre case e avere ottime piante aromatiche o bellissimi fiori.

3) Tee tree oil

Quest’olio, tamponandolo sulla zona colpita, potrà alleviare il forte fastidio e prurito causato dalla puntura. È utile ed efficace anche in caso di puntura di zanzara.

Pappataci e animali domestici

Inoltre, non bisogna assolutamente trascurare il problema che i pappataci costituiscono per i nostri animali domestici, in modo particolare per i cani. La puntura di questi insetti non deve essere trascurata perché può trasmettere al cane una malattia grave e difficile da curare: la leishmaniosi.

In estate è importante proteggere il cane con prodotti specifici che allontanano i pappataci e impediscono la puntura riducendo il rischio di trasmissione della leishmaniosi.

Niente allarmismi: la malattia si può evitare. In che modo? Nel periodo estivo dobbiamo preoccuparci di proteggere i nostri cani dalla puntura dell’insetto utilizzando dei prodotti repellenti. Il prodotto, che potete applicare da soli o con l’aiuto del vostro veterinario, provoca immediatamente danni al sistema nervoso dell’insetto che così non riesce a pungere il nostro amico a quattro zampe.

Sull'Autore

Redazione

La Redazione di JunGlam è un team dinamico alla continua ricerca di idee e tendenze. Caratteri molteplici e concept cosmopolita con uno sguardo speciale alle eccellenze del Made in Italy.