Celebrities Lifestyle

La nuova icona dei millennial si chiama Kaia Gerber

Scritto da Francesca Merlo

Cambiano le generazioni, cambiano i modelli di riferimento a cui ispirarsi. E così, per tutti quelli che rimpiangevano i fasti delle icone della moda degli anni ’90, sembra affacciarsi una nuova alba, in cui le nuove leve scalpitano per andare a occupare il loro nuovo posto nell’olimpo del fashion system.

E che le cose siano cambiate è stato palese a tutti, durante l’appena conclusosi fashion month. Avete mai sentito parlare di Kaia Gerber? Vi raccontiamo chi è la nuova icona dei millennial e della generazione Z.

Chi è Kaia Gerber

Per chi (i pochi) che ancora non lo sapessero, Kaia Gerber è la figlia di Cindy Crawford, nata dal matrimonio con Rande Gerber. È nata proprio all’alba del nuovo millennio, nel 2001, recando con sé tutte le aspettative e le speranze di assistere a un cambiamento nel mondo.

Un post condiviso da Kaia (@kaiagerber) in data:

Certo è che il mondo della moda ha subito puntato il suo sguardo su di lei, appena adolescente, incantato dalla straordinaria somiglianza con la madre Cindy: grandi e profondi occhi scuri, sguardo deciso, tratti volitivi, lunghi e folti capelli castani.

Kaia Gerber alle sfilate delle Fashion Week Spring Summer 2018

Non c’è da stupirsi che i designer abbiano fatto a gara per accaparrarsi la presenza di Kaia Gerber in passerella, al suo debutto, dato che proprio quest’anno ha compiuto 16 anni. Qualcuno dubitava che Kaia volesse seguire le orme di Cindy Crawford con una carriera da modella? Eppure la madre non ha spinto in alcun modo la figlia in questa direzione, ma ha rispettato la sua decisione ed è stata pronta a sostenerla fino in fondo in questo percorso. Del resto, sarà di certo un fattore genetico, dal momento che anche l’altro figlio di Cindy Crawford e fratello di Kaia di due anni più grande, Presley Gerber, è un giovane modello di punta per la moda uomo.

Come se l’è cavata Kaia in passerella, con un’eredità così pesante sulle spalle? Ha decisamente incantato tutti quanti, catalizzando l’attenzione su di sé e non certo per essere “figlia di”. Tra gli altri, a New York ha sfilato per Marc Jacobs, Calvin Klein, Alexander Wang, a Londra per Burberry, a Milano l’abbiamo vista da Fendi, Versace, Moschino, Prada, a Parigi è stata protagonista da Saint Laurent, Isabel Marant, Chloe, Valentino e Chanel.

Un post condiviso da Kaia (@kaiagerber) in data:

Ha affrontato la sua prima prova con sguardo fiero, passo sicuro e uno charme che ben sappiamo da dove arriva. Quando si dice che lo stile innato, e un buon patrimonio genetico sicuramente aiuta…

Un post condiviso da Kaia (@kaiagerber) in data:

Lo stile di Kaia Gerber

Ma com’è Kaia Gerber nella vita quotidiana? Abituata ad ammirare le foto della madre sin da piccola, ha di certo la moda nel sangue.

Per il suo stile off duty, Kaia preferisce uno stile semplice ma edgy al tempo stesso, trasformando con il suo portamento anche il capo più semplice in un key piece che fa subito tendenza.

Un post condiviso da Kaia (@kaiagerber) in data:

Un post condiviso da Kaia (@kaiagerber) in data:

Un post condiviso da Kaia (@kaiagerber) in data:

Un post condiviso da Kaia (@kaiagerber) in data:

Un post condiviso da Kaia (@kaiagerber) in data:

Un post condiviso da Kaia (@kaiagerber) in data:

 

 

Sull'Autore

Francesca Merlo

Lascia un commento