Gardaland 2017: sulle Montagne Russe arriverà la realtà virtuale

Gardaland, il parco dei divertimenti per antonomasia, il primo in Italia per storia, tradizione e popolarità. Con un fiore all’occhiello che ha da sempre costituito il polo di attrazione dell’intera offerta del parco, il luogo dell’adrenalina pura, il fulcro dove il divertimento raggiunge livelli inimmaginabili: la leggendaria Montagna Russa con il celebre doppio giro della morte, il doppio avvitamento e l'”elica finale” che assicurano una esperienza incredibile ed indimenticabile per chi ne affronta il percorso.

Ma proprio perché tale leggenda va rafforzata, anzi potenziata per permettere sempre nuove ed entusiasmanti possibilità a tutti i visitatori del parco, lo staff di Gardaland sta preparando per la nuova stagione 2017 una incredibile ed emozionante sorpresa, una novità che renderà veramente unico ed innovativa l’attrazione: un rivoluzionario connubio fra la Montagna Russa più celebre d’Italia e la Realtà Virtuale che renderà l’esperienza del passeggero ancora più intensa e totalizzante…

Realtà virtuale, adrenalina “vera”…

Una novità 2017 a cui il reparto R&D di Gardaland è già al lavoro già da tempo e che viene annunciato ancor prima della chiusura della stagione 2016. In pratica, i passeggeri del “trenino” saranno dotati di un visore che permetterà loro di immergersi completamente nel “viaggio” e di rendere ancora più adrenalinico ed incredibile il tempo trascorso sulla Montagna Russa.

Quello fra le montagne russe e la realtà virtuale è un connubio estremamente innovativo e costituisce l’ultima frontiera della tecnologia applicata al divertimento puro, come testimoniato dall’ampio risalto a questo tema che viene dato nell’ultima relazione annuale dell’International Association of Amusement Parks and Attractions (IAAPA). Gardaland è da sempre all’avanguardia in Italia su questi temi e l’avanzamento del progetto “realtà virtuale” ne è una ampia testimonianza. A garanzia del fatto che chi sceglie Gardaland trova sempre per sé il meglio…

Appuntamento, dunque, alla riapertura del parco per la prossima stagione per poter gustare questa nuova-vecchia, rivoluzionaria ed adrenalinica attrazione…

 


Anna Invernizzi

Con cinque figli non ci si annoia mai, ma dove lo trovo il tempo di scrivere? Semplice: basta avere passione, curiosità, inventiva e… un marito molto paziente!