Emmy Awards 2017: i premi e i protagonisti

Gli Oscar del piccolo schermo. Da sessantanove anni il Primetime Emmy Awards – o “Emmy” come ormai è familiarmente conosciuto – è il più importante premio televisivo del panorama internazionale, andato in scena per la sua edizione 2017 nella notte italiana del 17 settembre, con la sua attesissima cerimonia di premiazione trasmessa come sempre da CBS e andata in scena al Microsoft Theatre di Hollywood per la conduzione del popolare showman americano Stephen Colbert.

Un premio importante che ha visto in passato protagonisti grandissimi nomi dello star system mondiale, magari non ancora affermati sul grande schermo, ma ancora nella fase emergente della loro carriera, e che anche quest’anno non ha deluso le aspettative in quanto a protagonisti di grande spessore.

Emmy 2017: The Handmaid’s Tale ed Elizabeth Moss

Su tutte Elizabeth Moss, ormai diventata a tutti gli effetti una star del piccolo schermo che dopo sei nomination senza successo per la sua partecipazione alla serie Mad Men, ha finalmente vinto il premio come attrice protagonista di The Handmaid’s Tale, il serial “femminista” tratto dal romanzo Il racconto dell’ancella di Margaret Atwood che ha fatto incetta di premi: dopo aver raccolto 22 nomination, ha vinto l’Emmy come miglior serie drammatica dell’anno, per la miglior attrice non protagonista Ann Dowd, per la sceneggiatura, per la regia, per il design e per la fotografia.

attrici emmy awards 2017

Ann Dowd, Elizabeth Moss e Alexis Bladel | @hellocanadamag

Emmy 2017: Veep e Julia-Louise Dreyfus

Il “contraltare” comico di The Handmaid’s Tale è stata “Veep – Vicepresidente incompetente” che ha vinto cinque premi, oltre che come miglior serie brillante, anche come miglior attrice protagonista in Julia-Louise Dreyfus, ormai regina dell’Emmy e vincitrice del premio per la sesta volta consecutiva.

Emmy 2017: Nicole Kidman e Alec Baldwin

alec baldwin agli emmy 2017

Alec Baldwin | @iamabfalecbaldwin

Sei premi anche per la miniserie Big Little Lies, che portava sullo schermo le problematiche legate alle violenze domestiche e che ha portato all’Emmy Nicole Kidman come “protagonista di miniserie” ma anche Laura Dem e Alexander Skarsgard.

Sorpresa per il premio come miglior attore protagonista per una serie drammatica: è stato scelto infatti Sterling K. Brown per This is Us che ha superato due veri mostri sacri come i favoritissimi Kevin SpaceyAnthony Hopkins.

Infine una citazione particolare la merita l’ormai iconico Saturday Night Live Show, storico spettacolo comico del sabato sera americano che ancora una volta ha fatto incetta di premi, ben nove, nella sezione dedicata ai varietà: particolarmente applaudita la vittoria di Alec Baldwin premiato per la sua riuscitissima imitazione di Donald Trump.

Nessuna gloria per l’Italia: le due candidature per la fotografia e per il design assegnate a The Young Pope di Paolo Sorrentino non hanno portato all’assegnazione di alcun premio.


Anna Invernizzi

Con cinque figli non ci si annoia mai, ma dove lo trovo il tempo di scrivere? Semplice: basta avere passione, curiosità, inventiva e… un marito molto paziente!