Anoressia in passerella? La Francia la vieta per legge

Un certificato medico obbligatorio per tutte le modelle che sfileranno a Parigi. L’obiettivo? Sbarrare la strada alle bellezze anoressiche che promuoverebbero un’immagine femminile non sana. È l’obiettivo di una legge approvata qualche giorno fa in Francia e che promette di cambiare molto la routine delle fashion week.

La norma anti-anoressia è contenuta in una legge più ampia nell’ambito sanitario e ha già fatto molto discutere. Sono previste multe fino a 75mila euro per le agenzie e per le modelle che abbiano un indice di massa corporeo incompatibile con l’esercizio della professione. La legge prevede anche l’obbligo di dichiarare eventuali ritocchi con Photoshop apportati alle fotografie usate per le pubblicità. Per chi non rispetta l’obbligo ci sono multe molto salate. Servirà?

 


Laura Borselli

Negli anni ho scritto di design, cultura, costume, integrazione, tematiche sociali, esteri e turismo, senza mai smettere di essere una Ficcanaso. Ho un blog (laficcanaso.blogspot) e sono una giornalista, ma ho anche difetti peggiori.