Formula E a Roma nel 2018: al via la mobilità sostenibile

Green Mobility, sostenibilità, compatibilità con le esigenze ambientali e naturali. La mobilità sostenibile è un tema emergente e sempre più importante e anche il motorismo sportivo che sta avendo evoluzioni tecniche di stampo decisamente green negli ultimi anni.

Se infatti da tempo le competizioni sport-prototipo – quelle per capirci che fanno capo alla 24 Ore di Le Mans – si sono convertite all’ibrido e che la medesima strada è stata intrapresa ormai da tre anni anche nella Formula Uno, sempre più interesse e sempre maggiore seguito sta avendo al Formula E, il Campionato Internazionale per monoposto completamente elettriche che ha iniziato la sua traiettoria nel 2014 e che oggi ha raggiunto una importanza notevole, sia per pubblico crescente, sia per la partecipazione sempre più coinvolta ed interessata di marchi prestigiosi come Renault, Audi o Jaguar, sia per il parco piloti che annovera ormai grandi nomi del motorismo internazionale, spesso con un importante passato in Formula Uno.

Una vettura di Formula E

Una vettura di Formula E

Un EPrix a Roma nel 2018

Come annunciato oggi ufficialmente in confernaza stampa nella Capitale alla presenza del patron della formula E Alejandro Agag e della sindaca Virginia Raggi, nel 2018 Roma entrerà a far parte del novero delle città che ospiteranno uno degli EPrix inseriti del Campionato del Mondo di Formula E, affiancando location prestigiose e suggestive come Hong Kong, Marrakech, Buenos Aires, New York, Berlino e Parigi.

Formula E Roma

Un evento importante che riporta la Capitale al centro di un grande avvenimento sportivo internazionale e che sottolinea l’attenzione e l’importanza che viene dato al tema della sostenibilità dei trasporti e della mobilità elettrica cui, evidentemente, la Formula E è uno dei massimi veicoli di diffusione nel mondo. Virginia Raggi, sindaca di Roma, ha così commentato oggi in conferneza stampa a Roma:”Siamo orgogliosi di poter dare annuncio importante. Finalmente arriva la Formula E a Roma dopo anni di promesse, annunci e smentite. E’ un traguardo caparbiamente voluto, è un importantissimo evento che segna un punto nodale tra sport e sostenibilità ambientale. Ed in più ha un altro pregio, ovvero porterà benefici a favore del territorio: il rifacimento delle strade del percorso di gara, colonnine elettriche e wi-fi nel municipio. Tre elementi imprescindibili per questa amministrazione. Il 14 aprile 2018 ci sarà la partenza di questi bolidi”

Formula E: accordo triennale con Roma

La tappa romana del Campionato di Formula E è prevista per aprile 2018 e sarà allestita nel quartiere EUR: l’accordo con la Federazione Internazionale prevede un impegno triennale e quindi porterà ad una seconda e terza edizione della corsa per le stagioni 2019 e 2020. Si sottolinea il fatto che l’evento non avrà alcun impatto ambientale.

formula E roma

Legate all’iniziativa sportiva ed in collaborazione con ENEL Spa, saranno poi avviate diverse iniziative volte a valorizzare e favorire l’anima “green” della capitale attraverso il rafforzamento della sua mobilità elettrica: saranno messi a punto piani pluriennali di intervento con l’obiettivo di mettere la Capitale in una posizione di avanguardia internazionale sul tema, per esempio rafforzando in maniera significativa la presenza di colonnine elettriche di ricarica.


Benedetta Consonni

Coordinatrice della redazione di Junglam.com, scrive di bellezza, moda e lifestyle. Giornalista con un passato nella comunicazione, dopo qualche esperienza nella carta stampata ha iniziato a scrivere per il web, specializzandosi nella creazione di contenuti per portali e social network.