Shenzhen Satellite: l’hub cinese che promuove l’eco fashion e valorizza i giovani stilisti

Con 1.200 marchi, 3.800 aziende di abbigliamento e accessori e un indotto di 350mila lavoratori, Shenzhen è il distretto fashion della Cina.

La città nella provincia di Guangdong si sta affacciando alla ribalta internazionale grazie a Shenzhen Garment Industry Association (la principale associazione moda del paese) e, dopo essere stata rappresentata alla MFW SS 2018 da 4 dei suoi stilisti più famosi e 15 designer emergenti, si prepara a diventare un cuore pulsante dell’eco fashion.

A partire da gennaio 2018, diventerà operativo Shenzhen Satellite, un hub polifunzionale dedicato alla moda e al design, che lavorerà per promuovere lo sviluppo del fashion system in Cina all’insegna della moda eco sostenibile e della valorizzazione dei giovani talenti.

Shenzhen Satellite: la moda eco sostenibile conquista la Cina

Il progetto Shenzen Satellite è nato nel 2016 e, dopo due anni, diventerà realtà.

In occasione della Milano Fashion Week SS 2018, Shenzhen Garment Industry Association ha annunciato che il “polo formativo, centro incubatore, sede di associazioni, laboratori e servizi destinati al sistema moda” in Cina inaugurerà a gennaio 2018, all’interno della nascente Fashion Valley di Longhua Dalang.

L’inizio delle attività sarà preceduto da una presentazione ufficiale a novembre e da una serata di gala il 12 dicembre 2017. In questa occasione, 14 designer emergenti presenteranno alle più alte cariche dello stato le loro collezioni realizzate con tessuti ecologici.

Una scelta non casuale, perché tra gli obiettivi dichiarati di Shenzhen Satellite c’è quello di promuovere un approccio eco sostenibile al fashion system, anche e soprattutto attraverso la formazione di una nuova generazione di designer consapevoli, sensibili alle tematiche green e rispettosi dell’ambiente e delle risorse del Pianeta.

Francesco Fiordelli

Francesco Fiordelli (il primo a sinistra) alla presentazione dei progetti Shenzhen Satellite e Shenzhen Fashion Valley alla MFW SS 2018

Come spiegato da Francesco Fiordelli, ambasciatore per l’internazionalizzazione di Shenzhen Garment Industry Association in Italia e Unione Europea, l’hub sarà “un polo internazionale per tutto il mondo della moda di livello medio o medio alto”, ospiterà centri polifunzionali, un dipartimento per l’educazione e la formazione nel fashion, un campus per studenti e “un centro con esperti internazionali che supporti e monitori gli operatori dell’e-commerce” e diventerà “un punto strategico per il nuovo assetto del retail“.

Intorno a Shenzen Satellite si svilupperà la Fashion Valley di Longhua Dalang, una gigantesca città della moda con una superficie di 8mila milioni di metri quadrati e più di 150 marchi internazionali e nazionali, che nelle intenzioni delle autorità cinesi e di Shenzhen Garment Industry Associatioe dovrà assumere il ruolo di “base di produzione moderna”, all’insegna dell’eco fashion.


Silvia Artana

Dopo la laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie, ha conseguito un Master in Divulgazione Scientifica e ha mosso i primi passi nell'editoria occupandosi di scienza e tecnologia. Oggi scrive di moda, bellezza, benessere, lifestyle, cinema e TV per diversi magazine digitali e svolge attività di copywriting e storytelling online e offline.