Sweety of Milano, la grande pasticceria, per il grande pubblico

Italian Gourmet, con la sua rivista “Il Pasticcere”, il supporto tecnico di Bragard, CAST Alimenti, Irinox, Pixarprinting e il patrocinio di EXPO, dopo il grande successo del World Pastry Stars di Stresa, dedicato ai pasticceri professionisti, ha scelto di avvicinare il grande pubblico all’alta pasticceria, organizzando Sweety of Milano.

Il 19 e il 20 settembre 2015 dalle 10 alle 17, per la prima volta, nella storica location di corso magenta 61, nel cuore di Milano, il Palazzo delle Stelline ospiterà la kermesse della pasticceria artigianale italiana.

Noti pasticceri come Luigi Biasetto, giudice de “il più grande pasticcere” su RAI1, il grande maestro Iginio Massari, l’ormai celebre pastrystar Luca Montersino, Gianluca Fusto, Davide Comaschi e molti altri ancora da tutta l’Italia, saranno protagonisti di show cooking, masterclass e degustazioni.

Anche RTL 102.5 sarà on air e alle 11.50 andrà in onda con mini interviste ai pasticceri di Sweety of Milano.

I biglietti, ad un prezzo di 6€, sono disponibili online e consentiranno l’accesso alle masterclass fino ad esaurimento posti. Avrete la possibilità di assaporare molti tra i dessert italiani più prestigiosi: la delizia al limone di Salvatore De Riso, la Hèlice di Gianluca Fusto, la crema cacao e nocciole senza zuccheri di Luca Montersino, le sfogliatine al burro di Giancarlo Perbellini, i Galaxy of Triangle di Davide Comaschi, i macaron di Luigi Biasetto, ed oltre altri 80 dolci differenti.

Hèlice, gianluca fusto

Hèlice, Gianluca Fusto

Sabato 19, Sweety of Milano ospiterà anche la premiazione del concorso Panettone Day 2015, riservata agli addetti del settore. Ogni partecipante potrà decidere di concorrere per una sola delle due categorie previste, “Miglior Panettone 2015” o “Miglior Dolce Lievitato al Cioccolato 2015”, oppure per entrambe. La giuria sarà composta da Iginio Massari (Presidente), Gino Fabbri, Maurizio Santin, Davide Paolini e Mara Nocilla.

Dopo l’invasione della pasticceria Made in Usa, il ritorno del dolce italiano ai massimi livelli!” parola di Carla Icardi, direttore di Italian Gourmet.

I grandi maestri vi aspettano!

Immagine


Elena Maria Valisi

Sprofondo le mani nella farina, poi aggiungo burro, uova, zucchero, estratto di vaniglia… Alla fine è un uscito un cupcake, oppure dei lollipop, torte a strati, bignè cremosi, mousse al cioccolato, macarons. Gli spunti vengono da New York (città della mia vita), Parigi (città dell’amore), Milano (città degli amici). Se frulli tutto ne viene fuori il meglio del meglio. E se poi lo disponi su un piatto e lo gusti a tavola, basta chiudere gli occhi per essere in ogni luogo. Ecco pressappoco quel che faccio: preparo dolci e piatti salati perfetti per ogni evento. Ma è per i bimbi e le loro feste che la mia fantasia vola e riesco a dare il meglio (assaggiare per credere!).