Palazzo Parigi in occasione delle feste ospita il grande chef Vissani!

Nel cuore di Milano Palazzo Parigi Hotel & Grand Spa, l’elegante hotel in stile parigino che celebra l’eleganza e la raffinatezza d’Oltralpe, offre ai suoi ospiti l’opportunità di degustare la squisita cucina del noto chef Gianfranco Vissani, che per la prima volta proporrà a Milano la sua cucina, dal 12 dicembre al 1° gennaio.

“Porto a Palazzo Parigi la mia creatività tra tradizione e innovazione, la provocazione di Vissani. Creo ogni piatto come un’opera d’arte, gli ingredienti sono i suoi colori. Uno può essere paragonato a un Rembrandt o a un Velasquez, un altro a un’opera d’arte contemporanea”. Spiega il Maestro.

Così racconta i menù speciali che ha creato per Palazzo Parigi per i giorni di festa:

“Il menù della Vigilia è ‘galeotto’, a partire dal prezzo, e ha per protagonista l’astice, proposto con gelatina di peperoni rossi e salsa di pomodori gialli arrosto; quello di Natale comprende un capolavoro come il Risotto con asparagi, fonduta di pera e crudo di gamberi rossi.

A Capodanno propongo un piatto come l’Aragosta con insalata di avocado, salsa di aragosta e zenzero, tartara di tonno e olive, infuso di zenzero fresco, creato per far sognare, e porto la tradizione del cotechino con le lenticchie, dove però la zuppa di lenticchie è contaminata da un purè di carote arancione e il cotechino è essiccato all’arancia”.

Mixando con abilità la tradizione gastronomica italiana con proposte modernamente concepite, grazie alla sua grande conoscenza delle materie prime, scelte tra le eccellenze disponibili sul mercato, Vissani ha messo a punto un menù da cui attingere ogni sera à la carte, fatta eccezione per le cene della Vigilia e di San Silvestro, quando uno straordinario menù già prestabilito delizierà tutti i commensali presenti.

…ma Vissani sarà a Palazzo Parigi anche per proporre l’aperitivo o, per meglio dire, secondo la definizione dello Chef, “La merenda”, e il brunch, da lui interpretato in modo creativo e innovativo: “Il brunch non è altro che una tavola calda a cui hanno tolto il vapore dai vetri per sostituirlo con banconi lucidi, dove non ci sono tovaglie ma non mancano mai le orchidee. Oggi il brunch è minimalista, i piatti sono luccicanti ma sanno di poco. La tavola calda, invece, è un simbolo italiano, riporta a Roma, in Via Veneto, negli anni Sessanta. Noi qui vogliamo far rivivere la tradizione della tavola calda, con la sua qualità del cibo e la sua attenzione alle materie prime, nello spettacolo di Palazzo Parigi, circondati di bellezza”

Tutto il lavoro esecutivo e la creazione di piatti originali e unici da parte dello chef si ispirano all’italianità, come a voler sottolineare che, tra le tante catene alberghiere internazionali presenti a Milano, Palazzo Parigi è uno dei pochi hotel milanesi di proprietà e gestione completamente italiana. Insomma, un vero inno “gastronomico” all’Italia e alle sue eccellenze, tra cui c’è sicuramente il raffinato e lussuoso Palazzo Parigi Hotel & Grand Spa!

Anna Rubinetto

 


Anna Rubinetto