Acconciature laterali: come raccogliere i capelli dallo chignon alla treccia

Le acconciature raccolte sono chic e anche molto sexy, perché rivelano dettagli come la nuca, le orecchie e il collo. Ma sono anche comode, perché – ammettiamolo – quale donna non è ricorsa a una provvidenziale coda di cavallo per mascherare capelli non proprio freschi di shampo o di parrucchiere? Il raccolto, insomma, ha un sacco di aspetti positivi e portato di lato rispecchia una delle tendenze più gettonate sui red carpet e in passerella.

Se siete in cerca di ispirazione per una pettinatura sofisticata e diversa dal solito, scoprite i must hair delle celebs e degli stilisti tra chignon, trecce e side ponytail.

Sua maestà lo chignon

Lo chignon – da “chignon du cou”, definizione francese del termine “nuca” – è l’acconciatura raccolta per eccellenza ed esiste in una grande varietà di forme e dimensioni. Sempre glamour, portato di lato unisce all’eleganza di una pettinatura senza tempo (le prime a indossarlo sono state le donne dell’Antica Grecia) il carattere di un hairstyle moderno e unconventional.

La versione classica fa tendenza anche laterale, soprattutto se morbida e bassa ad appoggiarsi sul collo, ma dai red carpet e dalle sfilate l’indicazione che arriva è di chignon elaborati, maxi e disordinati ad arte. Nicole Kidman, per esempio, è un’affezionata del twisted bun, ovvero lo chignon ritorto, portato alto sulla nuca dietro l’orecchio, mentre Laura Pausini ai passati Billboard Latin Music Awards ha optato per uno chignon a banana in stile anni ’30 davvero molto chic.

Di gran moda sono anche il donut knot o “raccolto a ciambella” che Blake Lively ha sfoggiato in versione maxi laterale bassa lo scorso anno a Cannes, e il messy side bun appoggiato all’orecchio scelto da Melissa McCarthy per i Golden Globe.

Altro must dei red carpet infine è il braid knot, uno chignon pieno e grande realizzato a partire da una treccia, e – naturalmente – la sua versione base, ovvero il top knot, che portato laterale diventa side knot, ma conserva le caratteristiche peculiari dell’originale: la forma definita e il volume.

Treccia e coda laterale: stile casual chic

Perfetta o con ciuffi sparsi che “scappano” ad arte, alta e bassa, lasciata lunga o fissata intorno alla testa, la treccia è un’acconciatura per ogni occasione e portarla di lato è l’ultima tendenza in fatto di hairstyle, perché regala a qualsiasi look quello stile casual chic che tanto va di moda oggi. Per rendersene conto basta dare un’occhiata ai red carpet: la star di Pretty Little Liars Lucy Hale, per esempio, la sceglie a spina di pesce, morbida, bassa e finta disordinata, mentre l’attrice inglese Emily Blunt alla francese, attaccata alla testa e raccolta in uno chignon laterale.

Le indicazioni che arrivano dalle passerelle invece sono di un mood bohemienne e un po’ selvaggio, con trecce lunghe e corte che completano acconciature perfettamente pettinate o finte disordinate, e di un altro ispirato a un futuro passato: non si potrebbero definire diversamente, infatti, i dreadlock raccolti simmetricamente ai lati della testa stile Principessa Leila visti da Schiaparelli alla Paris Haute Couture SS 2015.

Tra i raccolti laterali, infine, la coda continua a essere una certezza. Semplice da realizzare anche e casa e sempre d’effetto, è gettonatissima tra le celebrità, come dimostrano quella di Taylor Swift – che da regina di stile qual è mixa le tendenze e opta per una treccia sciolta – e di Melanie Laurent, l’intensa Shosanna Dreyfus di Inglourious Basterds.


Silvia Artana

Dopo la laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie, ha conseguito un Master in Divulgazione Scientifica e ha mosso i primi passi nell'editoria occupandosi di scienza e tecnologia. Oggi scrive di moda, bellezza, benessere, lifestyle, cinema e TV per diversi magazine digitali e svolge attività di copywriting e storytelling online e offline.