EN IT

Zaino Chanel, dal vintage ai modelli iconici

Mai come quest’anno lo zaino si afferma come accessorio cult per ogni stagione e per ogni occasione. Quando Karl Lagerfeld nella collezione Chanel primavera/estate 2015 – quella della memorabile sfilata-parata con tanto di megafoni e cartelli inneggianti al femminismo – introdusse lo zaino Graffiti, fu subito trend alert.

Da allora il backpack griffato è divenuto un must per ogni street style che si rispetti, e Chanel ha continuato a proporre modelli di zaini nelle sue nuove collezioni. Ma per procedere con ordine, cominciamo dai pezzi vintage.

Zaino Chanel vintage

Gli zaini Chanel vintage si possono trovare nei negozi di fiducia oppure nelle principali mete dell’usato di qualità come A.G.E.L.O. Vintage Palace, a Lugo di Ravenna, che ogni anno è presente anche a Milano durante la Vintage Week.

Online non mancano siti sui quali è possibile trovare diversi modelli di borse e zaini Chanel vintage, come Portero.com, Vestiaire Collective, elusso.it.

I pezzi vintage firmati Chanel, come le novità della griffe, sono tutti Made in Italy o Made in France. Molte imitazioni e falsi hanno la dicitura Made in Paris. Il modo migliore per comprare uno zaino vintage online è quello di chiedere direttamente al rivenditore le foto dettagliate con i particolari del pezzo che volete acquistare: se si tratta di un originale, il venditore avrà ogni interesse ad accontentare le vostre richieste.

Zaino Chanel imitazione

Attenzione però alle imitazioni: le borse e gli zaini Chanel sono tra gli oggetti dei desideri più ricercati in assoluto e per questo non mancano i falsi.

Il modo migliore per accertarsi dell’originalità di una borsa o uno zaino Chanel è toccarlo con le vostre mani: la pelle utilizzata dalla maison francese è di qualità top e le sue caratteristiche non possono sfuggire al tatto. Anche le cuciture sono un dettaglio importante, devono essere perfette, allineate in maniera impeccabile e dello stesso colore della pelle e, internamente, della fodera.

Anche il logo tradirà ogni imitazione di borsa o zaino Chanel. Nell’originale le due C sono sempre e solamente orientate in un unico modo: quella di destra passa in alto e sopra alla C orientata verso sinistra, come si può vedere nella foto qui sotto.

dettaglio di borsa chanel

Zaino Chanel Graffiti

Il backpack Graffiti a stampe arty appartiene alla collezione primavera/estate 2015 ed ha letteralmente spopolato non appena è stato messo in vendita in preview durante la settimana della moda di Parigi a fine febbraio 2015 – cosa che forse oggi con la filosofia del ready-to-buy pare addirittura una mossa tardiva, dato che la collezione PE 2015 ha sfilato il 30 settembre 2014…

Lo zaino Chanel Graffiti con il suo stile used e street è stato disegnato da Lagerfeld con “una certa leggerezza e umorismo”, come lo stesso stilista ha dichiarato. In due dimensioni e tre varianti colore diverse, lo zaino è in tela di lino arricchito da moschettoni e corde intrecciate dai colori fluo.

La collezione PE 2016

L’ultima collezione di borse Chanel include diversi modelli di zaini: dal classico zaino nero in pelle con manici a catena, alle versioni più preziose come lo zaino in pelle di pitone giallo. Non mancano materiali e pattern iconici della maison come il tweed e la pelle matelassé. In linea con i trend primavera/estate 2016, c’è anche un modello in denim e uno in nylon stampato con inserti in rete, direttamente dal tema della sfilata Chanel.


Irene Lodi Rizzini

Esperta di moda e laureata in letteratura, collabora con Junglam fin dagli esordi, proseguendo l'esperienza di editing e coordinamento in redazione maturata in molteplici anni di lavoro sul web.