Scuole di moda a Milano: Istituto Secoli tendenze estate 2017

Istituto Secoli

Da oltre ottant’anni l‘Istituto Secoli di Milano è una scuola di moda d’eccellenza dove la formazione degli studenti nell’ambito della tendenze moda dialoga e collabora direttamente con le aziende del fashion sia italiano che internazionale. In un ambiente dinamico, moderno, aggiornato nelle tecniche e negli stili, al passo coi tempi, l’Istituto Secoli si pone come punto di riferimento per lo studio della modellistica e sartoria, una vera fucina di talenti che trovano spazio nell’ambito mondo della moda. Giunto alla sua trentaquattresima edizione, il Secoli Fashion Show è l’evento annuale più atteso dagli studenti delle scuola di moda che sono invitati a esibire il loro talento e misurarsi con un tema che viene loro proposto.

IM-PERFETTO Fashion Show 2017

L’imperfezione è il concetto entro il quale sono stati chiamati a misurarsi gli studenti dell’Istituto Secoli per l’IM-PERFETTO Fashion Show sulle tendenze estate 2017. Le linee sia donna che uomo si ispirano alla bellezza imperfetta, attingendo dal giapponese Wabi-sabi, per esprimersi in un decollage come l’arte di Mimmo Rotella o misurarsi nella scultura di Mitoraj. Sovvertire le regole, rompere gli schemi, valorizzare le imperfezioni come bellezza, come rivoluzione culturale e creativa. Questi temi sono stati sviluppati dagli studenti in otto diverse collezioni.

I Fashion Designer in passerella per IM-Perfect Fashion Show 2017 dell'Istituto SECOLI - Alcatraz - Milano, 15 giugno 2017 - foto©ArmandoMelocchi

I Fashion Designer in passerella per IM-Perfect Fashion Show 2017 dell’Istituto SECOLI – Alcatraz – Milano, 15 giugno 2017 – foto©ArmandoMelocchi

In “Scomporre-Ricomporre”, si sono cimentati Elena Pasqualin, Beatrice Sut, Letizia Italiano, Sabrina Marottesi, Angela Chen, Emma Gregis, Rebecca Torturiello, Maria Elisa Villanueva e Wen Deng. Abiti scomposti e ricomposti in un’apparente casuale disordine che trova composizione ed equilibrio nel suo stesso mutamento.

In “Assenza-Mancanza” i designer Tianqu Pu, Hwani So, Yumeng Tuo, Jingjing Liu, Qing Lu, Qiawen Wang, Mi Lee Sang, Jiapei Zhang, Yajing Cui, Junyi Bao, hanno reinventato capi incompiuti, accostato forme interrotte, cancellate in ispirazioni artistiche sinonimo di assenza, mancanza, vuoto che genera bellezza. Per creare questa collezione sono stai utilizzate le soluzioni tecnologiche avanzate della ditta Lectra, azienda di fama mondiale leader per i suoi software al servizio della sartoria e tessitura, come il taglio automatico Victor©iX Fashion.

Il “Difetto” voluto, provocato, interpretato in una nuova singolare costruzione dei capi ideati da Maria Grazia Nozza, Kyoungmi Choi, Valentina Lancini, Ting Chen, Valentina Mazza, Xuqi Wang.

L‘”Illusione”, ottica immaginaria, irreale è il mood dove Greta Galantis, Alice Freddi, Bohee Kim, Paola Gregori, Michela Ruggeri, Roberta Dusi, Alice Ortu, Jingjing Li, Simona Varallo, Linziwei Zhang, Peiling Wu, Qianqian Zheng e Federica De Santis si sono misurati.

L’intrigante “Kaos Cupro by Asahi Kasei” è il terreno dove si sono confrontati Debora Zigiotto, Sofia Confortola, Elisa Redaelli, Sara Matteloni, Enrica De Santis, Francesca Bandera, Benedetta Tenan, Anna Salvigni, Weiye He, Giulia Martera, Martina Rebora, Silvia Ramponi creando abiti pannello, stratificati, pois e ruches sovrapposte, dinamismo in caotica complicità. La collezione è stata realizzata con la collaborazione di Asahi Kasei Fibers Italia, azienda che produce lo speciale filato “Cupro” utilizzato anche per queste creazioni.

“Bellezza Altra”, una bellezza libera da stereotipi, ribelle, trasgressiva, definita in linee non curate, così come le hanno disegnate Mattia Rainò, Yoon Hee Na, Eunyoung Kim, Rebecca Formenti, Yuting Gao, Yiye Yangxiao, Yifei Gao, Mengjiao Feng, Tan Song, Jital Vaghela.

Over size, volumi esagerati, esasperati, per rompere le regole in una nuova visione di stile e bellezza è il “Gigantismo” espresso dai designer Youlin Li, Daniela Melzi, Federica Zaletti, Francesco Maestri, Irene Incontri, Giulia Bellini.

“Distorsione”, ultimo dei temi proposti, è un esercizio di sfasamenti, distorsioni, figure inedite che si incrociano, nodi che bloccano interpretati da Umberto Lucchina, Gianmarco Cipolloni, Francesco Vichi, Vasco Inzoli, Filippo Todisco, Zongnan Ouyang, Pei-Hsi Ni, Nicola Castellano, Seunghae Yu. I teli in maglia utilizzati in questa collezione Uomo sono frutto della collaborazione con l’azienda Shima Seiki Italia, leader giapponese in produzione di macchine computerizzate per maglieria rettilinea.

Dopo la  sfilata di oltre 100 outfit, una premiazione per gli studenti più meritevoli da parte delle aziende sponsor che collaborano con l’Istituto Secoli per assecondare la creatività e la formazione degli allievi. Sono stati premiati Roberta Dusi, Mariagrazia Nozza, Federica Zaletti, Mattia Rainò, Alice Ortu, Beatrice Sut, Gianmarco Cipolloni, Silvia Ramponi.


Armando Melocchi

Milanese D.O.C., amo la Fotografia, l'Arte, la Moda, Viaggiare. Irrequieto e curioso, nonostante la non tenera età, fotografo e scrivo di moda, arte, design e viaggi.