Raf Simons al timone di Calvin Klein

Raf Simons e Calvin Klein hanno ufficializzato il passaggio del designer dalla linea Christian Dior Couture al brand americano. Simons sarà direttore di tutte le linee e avrà in mano in controllo completo di ogni prodotto e dell’immagine della casa di moda americana.

Raf Simons è entrato in Dior nel 2012 e ha portato al brand francese grandi novità. Una delle più memorabili è senz’altro l’aver scelto Rihanna, che continua a far parlare di sé nel mondo della moda, come prima testimonial di colore della casa di moda francese. Ed è stata proprio questa sua potenza visionaria a renderlo uno dei designer più apprezzati e desiderati. Oltre a ricevere critiche entusiaste per ogni suo produzione, Simons fa parlare di sé anche per le sue idee riguardo il fashion system, che ritiene troppo caotico e con tempi eccessivamente serrati che impediscono ai designer di riflettere davvero su cosa stanno facendo.

Ora si trova al comando del colosso americano Calvin Klein e Steve Shiffman, CEO dell’azienda, dà voce alle speranze del brand. “L’arrivo di Raf Simons come chief creative officer ha un grande è segno di un nuovo, importante capitolo per Calvin Klein.”

Con l’uscita dei due designer della linea femminile e maschile, rispettivamente Francisco Cosa e Italo Zucchelli, Simons ha in mano tutte le linee.

Questa è una scelta sicuramente coraggiosa ma, allo stesso tempo, frutto di un ragionamento molto lucido volto al rilancio e allo sviluppo della casa di moda in tutti gli ambiti fornendo però al pubblico un’immagine unificata che godrà della luce riflessa del suo nuovo geniale designer di origine belga.


Valeria Poropat

Autrice, pittrice, illustratrice e qualche altra -”ice” all'occorrenza, adoro tutto ciò che comprende colore e lavoro sull'immagine. Apprezzo ciò che è autentico, mi piace l'handmade come filosofia ma so riconoscere il bello ovunque. Spirito misantropo e festaiolo, mi piace la compagnia ma anche la completa solitudine.