Paul Smith SS2017 London Fashion Week

Leggerezza e un profumo di fiori di campo che ricorda la primavera in modo vivido: questa l’ispirazione per la sfilata alla London Fashion Week SS17 di Paul Smith, uno dei designer inglesi più conosciuti.

Figli dei fiori

Quello che si è visto in passerella è una collezione primaverile nel senso più stretto del termine: margherite, papaveri, volumi ampli e tessuti morbidi in una sinfonia che rilassa gli occhi e lo spirito e invita a sedersi in un campo incolto e lasciarsi avvolgere dai colori e dai profumi, distesi su una bella coperta a quadrettoni.
I tessuti scelti da Smith per la collezione sono vaporosi senza essere pomposi e ricordano vecchie foto di ragazze con le treccine. È tutto molto tranquillo e pacato e anche i colori seguono questo movimento leggero. Non troviamo nessun eccesso: il rosa è polveroso, il giallo un senape delicato, il bianco attutito, perfino il nero non è nero puro. Fantasie poche, tutto si gioca con colori pieni e ricami eseguiti con punti larghi, come i disegni dei bambini.
Nel complesso una gita in campagna, con tanto di aiuole in passerella, composta da pezzi facili da indossare e che creano un’aura di fiabesca tranquillità.


Valeria Poropat

Autrice, pittrice, illustratrice e qualche altra -”ice” all'occorrenza, adoro tutto ciò che comprende colore e lavoro sull'immagine. Apprezzo ciò che è autentico, mi piace l'handmade come filosofia ma so riconoscere il bello ovunque. Spirito misantropo e festaiolo, mi piace la compagnia ma anche la completa solitudine.