La Petite Robe di Chiara Boni sfila alla New York Fashion Week 2018

Sempre più atteso lo show di La Petite Robe di Chiara Boni a New York dove la stilista italiana ha presentato la nuova collezione Primavera/Estate 2018 nella location ufficiale degli Skylight Clarckson Studios alla New York Fashion Week. Chiara Boni declama in passerella la sua idea di moderna femminilità rendendo possibile il connubio fra eleganza e comodità per tutte le donne che amano indulgere nelle frenetiche giornate aggiungendo al loro look un tocco di charme.

La sfilata, aperta dalla top model Barbara Fialho che interpreta perfettamente lo stile romantico della collezione La Petite Robe di Chiara Boni, è dedicata a una donna indipendente e con mindset gioioso e ricco d’amore per la vita. Ogni look colpisce per l’armonia dei dettagli con cui Chiara Boni esalta la silhouette femminile: gli abiti sono arricchiti da disegni di hidrangee e applicazioni di rose, ripetute graficamente anche sulle stampe floreali; i morbidi pantaloni riprendono i petali di fiori laser cut; le borse a mano in suede sono arricchite da inaspettati motivi di frange.

La leggerezza del tulle e dell’organza delle maniche a palloncino valorizzano inoltre le forme essenziali dei tubini, mentre le stampe animalier fanno emergere il lato wild di questa romantica millennial dall’anima hippy style, a braccetto con un uomo disinvolto e dall’animo libero come lei, in una floral couple coordinata che sul catwalk si muove su musiche realizzate in esclusiva da DJ Pisti, ovvero Francesco Pistoi del complesso Mangaboo.

Chiara Boni ha sempre avuto un occhio particolare per lo styling, non a caso è molto amata dal pubblico americano per la sua capacità di rinnovare ogni stagione “l’assemblaggio” delle sue creazioni. Inoltre il suo tessuto versatile dall’impareggiabile texture anti-stiro riesce a soddisfare anche la più esigente viaggiatrice. A noi di Junglam piace questo suo dono di conferire un’allure sofisticata anche alla più semplice delle sue creazioni, sempre valorizzando le curve al punto giusto e creando armonia con il mondo circostante.

Abbiamo avuto l’opportunità di intervistarla nel backstage della sua sfilata, dove ci ha raccontato di come ampliare il mercato statunitense sia stata un’azione vincente sul lungo periodo:

“Ho sempre pensato che i miei modelli potessero incontrare il gusto delle donne americane, così cosmopolite e spesso di diverse etnie. È un piacere viaggiare in America nei grandi magazzini e parlare con le clienti che apprezzano la versatilità de La Petite Robe di Chiara Boni, tanto che abbiamo instaurato nel tempo una relazione di convivialità e scambio di informazioni sulla collezione. I loro feedback sono preziosi come anche ricevere le foto con le mie creazioni indossate in eventi intimi tipo i compleanni o i matrimoni. Penso che mantenere uno standard di qualità alto e la voglia di creare un nuovo styling ogni stagione stimoli l’interesse continuo delle mie fan”.

E a giudicare dagli applausi in passerella, possiamo intuire che la collezione Primavera/Estate 2018 di La Petite Robe di Chiara Boni avrà un successo strepitoso, considerata anche l’imminente apertura del primo negozio monomarca di Los Angeles in Melrose Place.


Irene Lodi Rizzini

Esperta di moda e laureata in letteratura, collabora con Junglam fin dagli esordi, proseguendo l'esperienza di editing e coordinamento in redazione maturata in molteplici anni di lavoro sul web.