I’m Isola Marras ss2018: popeline e fotografie

I’m Isola Marras ha presentato durante la Milano Fashion Week la collezione primavera estate 2018, dove la creatività di Efisio Rocco Marras ha coniugato innovazione e tradizione, proponendo una collezione di 30 capi realizzati con un unico materiale, il cotone da camiceria. JunGlam! ha incontrato lo stilista durante la presentazione, per scoprire ispirazioni e scelte strategiche che stanno alla base della nuova collezione I’M Isola Marras.

Collezione contemporary

“Vorrei che questa fosse una collezione contemporary, con prezzi più bassi e consegne più accelerate. Io faccio tutto in Italia e vorrei rimanere in Italia, per questo motivo ho pensato di concentrare tutto sulle pre-collezioni, con due uscite all’anno” così Efisio Rocco Marras spiega il suo approccio per portare negli armadi di un pubblico giovane e dinamico i capi I’M Isola Marras. “Produrre senza sapere quanto domanda c’è non fa bene nè al marchio nè al mercato, quindi sto cercando di fare un’altra tipologia che mi sono inventato: concentrare tutto sulle pre-collezioni con gli ordini, ma fare le consegne, ad esempio delle varianti di stampa, a scaglioni”.

30 capi e un unico materiale

“E’ nato tutto tra il bisogno e il sogno: una collezione di 30 capi” spiega Efisio Rocco Marras alla presentazione della collezione donna primavera estate 2018 “Come si fa a fare una collezione con 30 capi? Unifico tutto, faccio tutto con un unico tessuto, il cotone da camicieria, il popeline, presentato in bianco e disponibile in 4 colori. C’è gioco tra il tessuto e le impunture: bianco con le impunture nere, nero con le impunture bianche, giallo fluo con le impunture nero, blu con le impunture bianche. Trenta pezzi di popeline che ricoprono tutte le categorie merciologiche: camicie, vestitino, baby doll, vestito da cocktail, abito da cerimonia, pantalone lungo, shorts, gonne capispalla. Essendo 30 pezzi li ho pensati in modo che bastasse un unico pezzo per vestirsi, per questo motivo abbiamo inserito anche l’intimo I’M Isola Marras, fatto in maglia, oppure i costumi in tessuto tecnico”. Ma la creatività I’M Isola Marras non è limitata a questa capsule di 30 capi, come spiega Efisio Rocco Marras “sto cercando di fare anche un lavoro di merchandising, con t-shirt, cappellini, accessori, marsupi, in fase di ampliamento: insomma tutto un mondo contemporary con prezzi accessibili per i miei amici. Non c’è niente che superi gli 800 euro al pubblico in tutta la collezione”.

Capi unici e fotografie

“Ogni capo di popeline è stato pensato come un unicum, ogni capo è stato studiato con impunture a contrasto che giocano con tante lavorazioni diverse. I bottoni, i fili, le impunture e le asole diventano imbellimenti, elementi della camicieria che passano da dentro a fuori, diventando decoro” spiega Efisio, per poi parlare dell’altro elemento fondamentale della collezione, le fotografie. “Ho pensato a tutta la collezione tantissimo…è azzardato per uno che si chiama Marras ed è legato alle stampe a fiori fare una collezione tutta bianca. Sono stato in vacanza 10 giorni a Santa Teresa, in Sardegna, dove mia mamma mi regalò la mia prima macchina fotografica (ho studiato e lavorato come fotografo). Qui ho ritrovato le prime fotografie scattate con quella macchina, una 35 mm, e ho pensato di utilizzarle per le stampe. Il cane fuori dalla cucina, mio zio in spiaggia, le mie amiche a Santa Teresa, l’agave che ho davanti a casa, la strada. Sono foto mie di quando avevo 15 anni”. Nello studio della collezione Efisio ha assegnato ad ogni capo la sua stampa, il capo può essere ordinato senza stampa, ma non con una stampa diversa da quella che è stata ordinata per quel capo. “Mi piace il fatto che si indossi un ricordo, che ho ritrovato nel cassetto”.


Benedetta Consonni

Coordinatrice della redazione di Junglam.com, scrive di bellezza, moda e lifestyle. Giornalista con un passato nella comunicazione, dopo qualche esperienza nella carta stampata ha iniziato a scrivere per il web, specializzandosi nella creazione di contenuti per portali e social network.