Ingie Paris SS2017 Paris Fashion Week

Quest’anno Ingie Paris racconta la sua donna primavera-estate in occasione della Paris Fashion Week attraverso un’alba incantata ed eterea, una storia di una leggerezza tipica del lamè che contraddistingue queste sue creazioni.

Ingie Chalhoub si è ispirata ai colori dell’alba per la sua linea primaverile e, tra il rosa blush e il malva, c’è una solarità delicatissima che dolcemente tinge tutta la linea di tonalità chiare, quasi incantate.

A completare l’immagine della collezione c’era anche qualche abito fuori dal coro: un abito minimalista da ballo in chiffon nero, asimmetrico e con un corpetto di ruches; un paio di pantaloni neri con una trama a nido d’ape e un top a maniche corte; le maxishirt a stampe geometriche ispirate da Kandinsky e da Vasarely.

A dare un tocco di opulenza a una collezione molto garbata e raffinata c’erano i tessuti luccicanti: tra il jaquard con inserti di organza dorata e il lamè argentato sembrava quasi che il sole del mattino potesse davvero sorgere su abiti bagnati di rugiada.

Chi è, allora, la donna Ingie? La donna Ingie Chalhoub è outstanding: una scultura in movimento avvolta di seta e voile. La donna Ingie sogna di volare, consapevole della sua femminilità e della sua straordinaria bellezza: consapevole di poter ammaliare, lascia che siano gli abiti a parlare per l’abbondanza del suo cuore.

Photo Credits: Ingie Press Office


Agata Maini

Scrittrice per passione e per necessità, trascorro le mie giornate tra una lettura e un articolo. Coltivo molte passioni, tra cui quella dei videogiochi, le serie TV e i tarocchi. La moda è l'arte dei nostri tempi, e nonostante il mio stile personale sia perlopiù vintage, amo le sfilate d'alta moda e la loro stravaganza.