Christian Dior: le cose che non sapevi

“Il profumo di una donna dice di lei molto più di quello che non dice la sua scrittura.” (Christian Dior)

Diversamente da molti dei designer a lui contemporanei, Christian Dior è cresciuto in una famiglia francese agiata. Nasce nel 1905 a Granville, una città costiera della Normandia. Suo padre era un autorevole uomo d’affari che possedeva un’azienda di fertilizzanti e, quando lui aveva appena 5 anni, la sua famiglia ha scelto di spostarsi a Parigi.

Christian Dior è diventato uno degli stilisti più importanti di tutto il panorama mondiale grazie alle creazioni originali che gli sono state attribuite nel corso della sua carriera. Inizialmente, però, il suo stile non fu particolarmente apprezzato a causa del suo copioso utilizzo di tessuto che tendeva a coprire le gambe in un periodo storico in cui le donne sentivano il bisogno di indipendenza e di “scoprirsi” un po’.

Ecco alcune cose del maestro delle forme e delle silhouette che, forse, non sapevate:

I SUOI GENITORI VOLEVANO CHE DIVENTASSE UN DIPLOMATICO

I suoi genitori speravano ardentemente che Christian Dior entrasse nel corpo diplomatico francese, ma lui aveva ben altri piani. Voleva seguire la sua vena artistica, e così all’inizio si è messo a vendere i suoi disegni per strada, per pochi soldi.

CHRISTIAN DIOR SI È ISPIRATO ALL’ARCHITETTURA

Dior amava alla follia l’architettura e studiava i suoi abiti affinché esaltassero il corpo femminile e le sue forme. Molti dei suoi abiti adottavano varie tecniche per mettere in evidenza i fianchi e il décolleté per conferire un look voluttuoso alla donna.

CHRISTIAN DIOR ERA MOLTO SUPERSTIZIOSO

Dior era un uomo superstizioso e questa sua caratteristica non ha fatto che aumentare con gli anni che passavano. Sin dall’inizio almeno una delle sue creazioni in ogni sfilata doveva avere il nome Granville, e almeno una modella doveva portare con sé un mazzo di gigli.

CHRISTIAN DIOR È MORTO IN CIRCOSTANZE MISTERIOSE ALL’ETA’ DI 52 ANNI

Non esistono rapporti ufficiali sulla causa di morte di Christian Dior, ma le speculazioni si sprecano su tutto il web. Qualcuno dice che è morto strozzandosi con una spina di pesce, qualcuno altro dice d’infarto giocando a carte.

CHRISTIAN DIOR HA DISEGNATO GLI ABITI DELLE MOGLI DEGLI UFFICIALI SS

Durante la Seconda Guerra Mondiale, Dior ha lavorato alla House of Lucien Lelong, dove gli abiti venivano confezionati apposta per le mogli degli ufficiali nazisti e dei collaborazionisti francesi. Parallelamente, la sorella Catherine Dior, combatté nella resistenza francese.

 

Se stai cercando altre curiosità sulla vita degli stilisti, leggi anche Le cose che non sapevi di Gabrielle Coco Chanel.


Agata Maini

Scrittrice per passione e per necessità, trascorro le mie giornate tra una lettura e un articolo. Coltivo molte passioni, tra cui quella dei videogiochi, le serie TV e i tarocchi. La moda è l'arte dei nostri tempi, e nonostante il mio stile personale sia perlopiù vintage, amo le sfilate d'alta moda e la loro stravaganza.