Abiti da sposa: consigli per un giorno perfetto

È arrivato il grande momento per voi e volete che anche la scelta dell’abito da sposa sia un momento perfetto. Ma cosa vi aspetta in un negozio di abiti da sposa? E cosa dovete aspettarvi da voi stesse nel momento in cui comincerete a entrare e uscire da tutti quei vestiti meravigliosi? Ecco quindi alcuni consigli su come affrontare questo momento con tutto lo stress, i consigli non voluti, le mamme e le suocere!

 

Lo compro online e risolvo!

Sì, potete trovare negozi online di abiti da sposa a basso prezzo ma l’emozione di entrare in un atelier e lasciarvi coccolare dalle donne della vostra vita non vale il risparmio economico di un abito comprato con un clic. E se siete nella Capitale, che ha una lunga tradizione di sarti specializzati, troverete una vasta scelta di atelier per vestiti da sposa a Roma.

 

Ma perché bianco?

Gli abiti da sposa sono, nella gran parte dei casi, di un qualche tonalità di bianco. Ma non è sempre stato così. La storia dell’abito da sposa è lunga e intricata e cambia non solo nel tempo ma anche in base al Paese e al Continente.

Nel caso in cui l’abito che vi “chiama” non sia bianco non dovete preoccuparvi: in realtà la tradizione dell’abito bianco è piuttosto recente e in alcuni luoghi, come per esempio il Vietnam non è neanche la prima scelta.

Quindi, sentitevi libere di osare con il colore che più vi rappresenta!

 

Devo perdere solo un paio di chili!

Tutte le spose vogliono apparire al meglio nel giorno del matrimonio e, visto pure che il bianco un po’ ingrassa, perdere qualche chilo è la prima decisione che si prende subito dopo aver scelto la data. Ma non andate in un atelier con l’idea di prendere l’abito per il peso che avrete (forse) quando andrete all’altare ma un vestito che vi sta bene nel momento in cui andate a sceglierlo. A prescindere poi dalle eventuali modifiche e riprese che andranno fatte, la vostra “forma” resterà sempre quella e l’abito vi donerà comunque.

 

Posso prenotare in atelier anche più in là!

Volete evitare di andare in atelier prima di aver raggiunto il vostro peso forma? Oltre a leggere il consiglio precedente sulla taglia, ricordate che per effettuare le modifiche di un abito ci vuole tempo e che non siete le uniche spose del pianeta (anche se è bello e giusto crederlo). In più, se prenotate la visita in atelier all’inizio del frenetico periodo dei preparativi, potrete godervi questa esperienza in pieno e non con la testa piena di altre cose da decidere.

 

Ma mia mamma/nonna/zia/suocera pensa che…

Se siete il tipo che si sente tranquillo solo se riesce ad accontentare tutti, il momento della scelta del vestito da sposa può diventare un incubo perché vostra mamma la penserà in un modo e vostra suocera in un altro, per non parlare delle sorelle e delle cognate e delle amiche. Ci sono solo due opinioni che dovete davvero seguire: la vostra e, se proprio avete bisogno di un consiglio, quella della commessa che vi sta servendo. La vostra perché siete voi che dovete sposarvi e quella della commessa perché conosce tutto l’atelier e sa cosa potrebbe stare bene a una persone con il vostro fisico e i vostri colori.

 

Il mio vestito dei sogni non ha prezzo!

Forse invece dovrebbe. È brutto parlare di cartellini del prezzo quando si va per abiti da sposa ma è una delle voci che dovete contemplare nel budget generale delle vostre nozze. Esistono abiti di tutti i prezzi e molto probabilmente potete trovare il vostro abito senza spendere una fortuna. Entrare in un atelier con un budget in mente aiuterà anche nel restringere il campo e sarà la prima domanda che vi sentirete rivolgere.


Valeria Poropat

Autrice, pittrice, illustratrice e qualche altra -”ice” all'occorrenza, adoro tutto ciò che comprende colore e lavoro sull'immagine. Apprezzo ciò che è autentico, mi piace l'handmade come filosofia ma so riconoscere il bello ovunque. Spirito misantropo e festaiolo, mi piace la compagnia ma anche la completa solitudine.