La collezione gioielli vintage delle gemelle Olsen

È noto che le famose gemelle Olsen, Ashley e Mary-Kate, abbiano una grande passione per i gioielli. La loro linea di accessori per The Row si arricchisce ora di sfavillanti pezzi antichi. Ora oltre a borse, broccati e abiti in cashmere, i loro negozi offrono anche una selezione di gioielleria vintage curata personalmente dalle due ragazze. I gioielli si possono trovare esclusivamente nei due negozi The Row presenti a Los Angeles e a New York.

Collezione vintage

Come dicono le due designer, comprare gioielli è un atto estremamente personale e appagante sia per gli uomini che per le donne. La loro offerta include pendenti a mosaico, charms a forma di serpente, gioielli in ametista e turchese e pezzi dal gusto vittoriano. Oggetti splendidi ma con un che di vissuto, che più che per le feste di gala sono adatti a venir indossati con maglietta e jeans.
Particolari che risplendono nella quotidianità. I prezzi? Ondeggiano dai $220 ai $4440.

L’intervista

Di seguito, un estratto di un’intervista alle due sorelle:

Qual è la vostra storia con i gioielli?
Ashley Olsen: Sapevamo di voler includere la gioielleria nei nostri negozio mentre continuavamo a curare l’esperienza con i clienti. Vogliamo che l’esperienza sia personale, e i gioielli sono uno degli accessori più personali che tu possa comprare per te stesso o per gli altri.

Qual è l’ispirazione dietro questa collezione?
Mary-Kate Olsen: Volevamo offrire ai nostri clienti qualcosa di unico, così abbiamo selezionato dei pezzi vintage che pensiamo siano più difficili da trovare fuori dai nostri negozi.

Cosa volete trasmettere con questa collezione?
Mary-Kate Olsen: Quando abbiamo aperto il nostro primo negozio nel 2014, l’idea era di creare un’esperienza personale per ogni visitatore. Non volevamo che lo spazio avesse l’atmosfera di un negozio, ma di una casa. I goielli sono molto speciali, e possono essere sentimentali. Nella nostra mente, sono sempre stati parte della narrazione.


Giada Zavarise

Ex studentessa della Scuola Internazionale di Comics, attualmente impegnata nella difficilissima impresa del vivere scrivendo Cose. Quando non scrivo su Junglam leggo fumetti, bevo tè, gioco di ruolo e imparo fatti inutili su animali bizzarri.