Fashion Revolution Week 2017: chi ha fatto i miei vestiti?

Chi ha fatto i miei vestiti? E’ questa la domanda che la Fashion Revolution Week 2017 propone a tutti marchi di moda interpellati. Maggiore trasparenza nella filiera produttiva e rispetto dei diritti umani sul luogo di lavoro sono tra i temi che questo movimento vuole portare all’attenzione di tutti i grandi player del mondo della moda a livello internazionale. La Fashion Revolution Week, che quest’anno si terrà dal 24 al 30 aprile, è infatti nata in ricordo della strage del 24 aprile 2013 di Rana Plaza in Bangladesh, a Dhaka dove a seguito di un crollo in un’industria tessile hanno perso la vita 1133 operai e ne rimasero feriti circa 2500. Una tragedia dei giorni nostri e non delle fabbriche di inizio novecento che indica quanto lavoro di sensibilizzazione e prevenzione occorra ancora fare per la difesa dei diritti umani.

Fashion Revolution Week 2017

L’attrice Stefania Rocca partecipa alla campagna social #WhoMadeMyClothes

Partecipare è molto semplice: basta indossare un capo d’abbigliamento al contrario, con etichetta in evidenza, farsi una fotografia e postarla sui social network, taggando il brand coinvolto e aggiundo gli hashtag #WhoMadeMyClothes e #FashRev. Poi non resta che attendere la risposta del marchio interpellato e iniziare un dialogo costruttivo per evitare che si ripetano episodi come quello di Dhaka. La campagna è coordinata dalla stilista Martina Spadafora e sostenuta da Actionaid e Altromercato. Oltre che con la condivisione di fotografie sui social, è possibile partecipare alla Fashion  Revolution Week 2017 anche condividendo la propria Fashion Revolution Story, ovvero la storia di un capo di abbigliamento del proprio guardaroba a cui si è affezionati, come ulteriore forma di sensibilizzazione per contrastare il fenomeno della moda usa e getta.

Tra i testimonial che quest’anno hanno aderito all’iniziativa ci sono le attrici Stefania Rocca e Amanda Sandrelli, la chef Cristina Bowerman, la scrittrice Chiara Gamberale, il conduttore e musicista Alex Braga. A Milano in particolare ci sarà un evento importante per la Fashion Revolution Week il 27 aprile alle ore 18.30 allo spazio NonostanteMarras in via Cola di Rienzo 8 (accesso libero previa prenotazione a italy@fashionrevolution.org): un monologo dell’attrice Lella Costa, inedito, inviterà i presenti a riflettere sulle conseguenze e sull’impatto dell’industria moda a livello sociale e globale.


Redazione Junglam

La Redazione di JunGlam è un team dinamico alla continua ricerca di idee e tendenze. Caratteri molteplici e concept cosmopolita con uno sguardo speciale alle eccellenze del Made in Italy.