Brexit: cosa cambia per la moda

In queste settimane si è sentito molto parlare del Brexit, l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea in seguito a un referendum nazionale. Un evento di portata storica, che avrà importanti ripercussioni anche per il fashion business.

Shopping senza limiti

La più immediata e visibile conseguenza è stata il crollo del valore della sterlina; la moneta inglese aveva un tempo un valore superiore all’Euro, mentre le due valute ora quasi si equivalgono. Una brutta notizia per l’Inghilterra, ma ottima per il resto del mondo: questo, infatti, è il periodo migliore per fare shopping online o direttamente in UK! Le analisi già riportano migliaia di turisti giunti a Londra per fare shopping, e con l’arrivo dell’estate l’influsso di visitatori non potrà che aumentare. I prezzi più accessibili vi permetteranno non solo di fare shopping risparmiando, ma anche di mangiare e dormire spendendo molto meno. Se avete sempre sognato di visitare il Regno Unito, questa è la vostra occasione!

Industria a rischio

Se nell’immediato i grandi marchi stanno vendendo più che mai, le conseguenze più a lungo termine del Brexit potrebbero mettere a serio rischio l’industria della moda inglese.
Tra le case di moda è molto comune la pratica dell’outsourcing, ovvero il realizzare gli abiti in un luogo diverso dalla sede amministrativa dell’azienda. Molte ditte inglesi hanno le loro filiali in altri stati d’europa, ma con l’uscita dall’UE potrebbe essere difficile mantenerle. Sicuramente cambierà molto a livello di tasse e regolazioni fiscali; marchi ora stabili e affermati potrebbero trovarsi in difficoltà economiche.

Studenti in crisi

A pagare il prezzo più alto saranno però i giovani che intendono studiare moda. Per uno studente dell’UE è estremamente facile muoversi nel resto dell’Europa, partecipando a programmi di scambio culturale e ottenendo agevolazioni in tutti gli atenei. Questo regime è tristemente destinato a cambiare: per gli studenti inglesi sarà più difficile studiare sul continente, mentre gli europei faticheranno ad essere ammessi alle università inglesi.
Il vero distacco dall’Unione Europea deve ancora avvenire, e nessuno sa ancora come verrà gestita la situazione; è altamente probabile, però, che sarà sempre più difficile e costoso viaggiare in UK.
Se avete sempre sognato di studiare moda a Londra, quindi, vi consigliamo di partire il prima possibile: non lasciate che la politica vi tolga la possibilità di vivere i vostri sogni.


Giada Zavarise

Ex studentessa della Scuola Internazionale di Comics, attualmente impegnata nella difficilissima impresa del vivere scrivendo Cose. Quando non scrivo su Junglam leggo fumetti, bevo tè, gioco di ruolo e imparo fatti inutili su animali bizzarri.