Fashion

Come abbinare il giallo, 10 idee da copiare

Scritto da Redazione

Il giallo è la nuance più luminosa e solare di sempre, una vera e propria esplosione di energia che colora di positività le tue giornate più grigie. Scopri 10 look sorprendenti con cui abbinarlo nelle sue varie gradazioni cromatiche, get the yellow look!

Il giallo è la nuance più luminosa ed energica di tutte, predominante e dalla forte personalità, per questo l’abbinamento di questa tonalità nell’abbigliamento risulta tra i più difficili, da saper bilanciare sapientemente per evitare accozzaglie di colori e vere e proprie cadute di stile!

Eppure è anche un colore che, se combinato in modo giusto, dona grande radiosità e solarità a chi lo indossa, ed è l’ideale per dare un po’ di tono a giornate grigie e uggiose. Pronta per tuffarti nei colori del sole? Segui i nostri suggerimenti per un perfetto yellow look!

La regola del cerchio di Itten

Innanzitutto, prima di iniziare con gli accostamenti, ti risulterà utile dare uno sguardo al cerchio cromatico di Itten, che indica con molta precisione quali sono i colori che si sposano bene insieme (ovvero quelli più lontani e opposti) e quelli che invece si respingono (ovvero quelli adiacenti e più vicini).

Come potrai notare, il giallo come colore primario (una gradazione molto simile al giallo sole) “cozza” con il mandarino e l’arancione da un lato, con il verde prato o lime dall’altro. Allo stesso modo invece va “d’amore e d’accordo” con i toni più scuri, come il blu notte, il verde bosco, e, ovviamente, i due colori jolly, il nero e il bianco, che, come sappiamo, si sposano alla perfezione con tutte le gradazioni cromatiche.

Un’altra regola del cerchio di Itten è quella di non combinare insieme più di tre colori differenti contemporaneamente: ne risulterebbe davvero un miscuglio cromatico, e sul tuo outfit potresti sortire l’effetto Arlecchino che poco si confà a uno stile sobrio e di gran gusto.

L’ultima regola infine, è quella stagionale: le gradazioni di giallo sono veramente tante, ma non sono indicate per tutte le stagioni. Il giallo sole, limone, lime e fluo sono ovviamente indicati per le stagioni più calde, in primavera e soprattutto in estate, mentre il giallo zafferano, il senape, il mandarino e l’ocra sono gradazioni più autunnali e invernali.

Detto questo, diamo uno sguardo alle varie tonalità cromatiche di giallo e come abbinarle al meglio per un look stiloso e impeccabile. Ricorda inoltre di scegliere una nuance di giallo che valorizzi i tuoi colori naturali e l’incarnato della pelle, perché il giallo a volte, detto in termini gergali, “sbatte”, soprattutto nelle carnagioni molto chiare. In generale, se sei bionda e dalla carnagione chiara, è meglio optare per tonalità fredde, mentre se sei mora su di te si sposano alla perfezione le tonalità calde. Pronte per una invasione di giallo vitaminico? And it was all yellow

Come abbinare il giallo limone

Il giallo limone è una variante molto brillante, che si differenzia dal giallo sole per una punta leggera di verde (tipica degli agrumi) al suo interno. Essendo una tonalità quindi lievemente fredda, è indicata sia per l’estate che per l’inverno. Ovviamente bisogna saperlo valorizzare al meglio e abbinarlo alle giuste nuance. Per la stagione fredda meglio i colori scuri, come il nero inchiostro (che è un vero passepartout), il blu navy, ma, perché no, magari anche una bella gradazione di verde scuro/tinta bosco, oppure un rosso non troppo chiaro, come un rosso scarlatto o un rosso melograno. Anche il blu elettrico, se mixato nelle giuste (moderate) dosi, è una nuance che dà risalto al giallo limone.

Per la stagione calda invece si possono azzardare abbinamenti più sgargianti, come un bianco avorio, un’altra gradazione più chiara di giallo, oppure una gradazione di verde più accesa. Bellissimo anche l’abbinamento con i colori metallici, come un argento o un oro, per una serata all’insegna dell’eleganza ma con quel pizzico di luminosità in più.

I colori decisamente da evitare con il giallo limone sono il rosa pop e fucsia (se non vuoi sortire l’effetto Barbie Girl anni Ottanta), le gradazioni soprattutto più chiare del viola (dal lavanda al lilla e l’iris), il marrone (ci dispiace ma soprattutto nei toni più delicati, come il nocciola, il crema, il beige ma anche il marrone Terra di Siena proprio non si sposa), e tutte le varianti cromatiche del grigio, dal cachi all’écru all’ardesia.

Come abbinare il giallo sole

Il giallo sole è una versione più calda del giallo limone, intensa e che sembra attingere direttamente dai raggi solari. Per la stagione invernale, essendo un colore dalla forte personalità, è meglio abbinarlo a toni più scuri: sta benissimo con il nero, con il blu sia notte che elettrico, con il verde scuro e il rosso anche bordeaux. Poiché è più carico rispetto al giallo limone, è possibile abbinarlo anche a toni più neutri e dalle tonalità smorzate, come tutte le gradazioni di grigio, fino ad arrivare al taupe, il cuoio, il cachi e il beige. Bellissimo anche l’accostamento con il ruggine, che tinge l’outfit di atmosfere autunnali molto suggestive. Provalo abbinato a una stampa pied de poule nei toni del grigio, bianco e nero per un ensemble dal sapore retrò e raffinato.

Per l’estate invece, esaltalo ancora di più con un bianco optical, con righe marinière o con un verde smeraldo, magari arricchito da cascate di gemme colorate che donano all’outfit un’allure magico, da quadro impressionista di fine Ottocento. Sì anche ai toni marroni, meglio se scuri o comunque facendo molta attenzione a non usarne troppo.

Attenzione invece ai colori aranciati, meglio lasciar perdere l’arancione chiaro e concentrarsi sulle tinte melograno o comunque tendenti al rosso. Anche nel caso del giallo sole, ahimè, bisogna rinunciare alle tinte rosa pastello, fucsia e viola, a meno che non siano presenti in percentuali davvero piccole, e bilanciate alla perfezione con altre sfumature cromatiche.

Come abbinare il giallo uovo

Rispetto al giallo sole, il giallo “uovo” riporta direttamente ai colori del tuorlo, quindi una gradazione leggermente più aranciata del precedente, ma con la stessa luminosità e intensità.

Per l’inverno: la sua palette cromatica può variare leggermente da una gradazione più intensa a una più chiara, ma in linea di massima si sposa alla perfezione con il verde scuro, il blu cobalto, il nero inchiostro e a tutte quelle gradazioni autunnali di cui ci innamoriamo ogni volta (il bordeaux, il blu petrolio e il verde ottanio, il ruggine, le tinte mattone e marrone scuro).

Noi di JunGlam abbiamo provato un abbinamento insolito ma dal grande impatto: un cappotto in alpaca giallo uovo da abbinare a un pull in lamè viola, una gonna plissettata giallo uovo luminoso, e preziosissimi accessori di stagione: la tracolla gialla uovo/viola e lilla con inserto ciclamino di Paula Cademartori e il sandalo in satin viola e gemme preziose tone sur tone di Sophia Webster. Che ne pensate?

Per l’estate: il giallo uovo in estate si veste di atmosfere esotiche ed energiche. Abbinalo ai colori estivi, come un bianco latte, un blu navy, un rosso intenso e, per la sera, una spolverata di toni metallici, oro e silver su accessori e bijoux preziosi. Bene anche l’arancio, purché sia di una gradazione nettamente più scura e non sia troppo simile al giallo uovo, che già di per sé ha una componente aranciata.

Da evitare invece il rosa fucsia o le tinte al neon, che contrasterebbero troppo con il colore già caldo e luminoso del giallo uovo. Non consigliati anche i colori neutri, come il panna, il nocciola, il crema e il grigio chiaro, da abbinare al giallo uovo solo nella sua componente più scura e invernale.

Come abbinare il giallo pastello/paglierino

Il giallo pastello, declinato nelle varie tonalità più o meno chiare, dal giallo paglierino al vaniglia, è la tonalità più delicata e romantica di giallo, che ricorda atmosfere quasi eteree e pellicole scolorite in chiave retrò. Ma come abbinarlo al meglio?

In inverno: i toni delicati del giallo pastello si abbinano ai toni più freddi dell’inverno, da mixare sapientemente con toni più scuri, come il nero passepartout, il verde mirto e asparago, il viola acceso, il marrone scuro, il vinaccia e bordeaux, e, tra i migliori abbinamenti, il blu navy, per un look a la marinière impeccabile, se arricchito da bottoni gioiello e accessori dalle accese tonalità oro. Vietata la combo pastello su pastello, perché sortirebbe l’effetto outfit al sorbetto non proprio l’ideale per i freddi climi invernali.

In estate: in estate invece puoi osare l’abbinamento pastello su pastello, magari un verde menta o un rosa pesca, un azzurro cielo e un rosso lampone. Lascia da parte il nero e il marrone, colori troppo cupi per le prime giornate primaverili, e vesti d’eleganza pastello le tue calde giornate! Il giallo acquerello non vi convince? Chiedete consiglio a sua maestà Regina Elisabetta II, che sembra aver fatto di questa gradazione il suo punto di forza… regale!

Come abbinare il giallo lime/Chartreuse

Il giallo lime o chartreuse, nella sua variante più chiara (e con una punta leggera di verde), è sicuramente un colore fresco e che si sposa alla perfezione con le carnagioni più scure o abbronzate. Perfetto quindi per il periodo estivo, per una nota agli agrumi ma dall’allure quasi aristocratica, très chic, è molto più difficile da abbinare nella stagione fredda.

In inverno: se sei mora o rossa è la tonalità perfetta per te anche nel periodo invernale. Se invece sei bionda, fai attenzione, perché potrebbe fare un tutt’uno con l’incarnato e “sbatterti” un po’. Essendo un colore impegnativo, specie in questa stagione, scegli le nuance più scure per sdrammatizzarlo, come un blu cobalto, verde petrolio o un nero low profile. Non azzardare accostamenti troppo sgargianti, con colori troppo accesi e primaverili, prediligi la gamma ad esempio di rossi o di verdi, ma solo se scuri e pacati. Ma l’eccezione c’è sempre. Come ad esempio l’outfit che ti proponiamo, con giallo lime abbinato a un azzurro cielo che sa di calde stagioni all’aria aperta. Ma se sapientemente calibrato con l’equilibrio perfetto di nuance e tonalità, allora non c’è mal tempo che tenga!

In estate: il lime è uno degli agrumi più amati in estate, assaporato all’interno di un cocktail o del tuo mohito alla menta, dona una nota di freschezza e vitalità al tuo outfit. Per un look più elegante e raffinato, abbinalo a un blu navy o al nero, oppure ravvivalo ancora di più con note bianche, blu elettriche, azzurro cielo e verde smeraldo. 

Da evitare totalmente invece le tinte fucsia, ciclamino e viola, così come il marrone chiaro e l’arancione. Attenzione con l’oro e l’argento, da dosare con cura su un accessorio e solo per serate importanti. Stato d’allarme anche per le altre tonalità di giallo: sì a una combo con giallo paglierino ma no assolutamente ai gialli più caldi, come il giallo sole, uovo e senape.

Come abbinare il giallo fluo

Il giallo fluo o neon è nella palette dei gialli la tonalità che più si avvicina ai toni accesi e sgargianti della stagione estiva. Bellissimo se indossato sulla carnagione scura o abbronzata (come ogni tinta fluo), più difficile diventa il suo accostamento sulle pelli chiare e lattee.

In inverno: certo il giallo fluo è da usare con parsimonia in inverno, stagione in cui si prediligono le tinte decisamente più scure o i colori meno sgargianti. Se desideri osare ma con stile, per una combo super glamour scegli il giallo fluo su un accessorio cool, come una décolleté con tacco stiletto o una clutch dalla texture invernale. La gradazione fluo va smorzata leggermente con un colore più spento, come il nero, il blu scuro, il prugna, il verde muschio, e un rosso rubino da bilanciare sapientemente.

In estate: via libera alle combinazioni più sgargianti, come un arancione vitaminico, un bianco, un verde militare, l’oro e l’argento. No assolutamente ai colori pastello, che cozzerebbero con la tinta fluo creando un effetto “stinto”, no ai marroni, ai grigi chiari, ai beige, ai rosa e il viola acceso.

Come abbinare il giallo oro

Il giallo oro è una nuance che dona eleganza e preziosità al tuo outfit, da indossare sia d’estate che d’inverno, a seconda dell’allure che si vuole dare all’abito. Essendo una tonalità metallica, come l’argento o il bronzo, è facilmente combinabile con quasi ogni colorazione.

In inverno: adotta un outfit impreziosito da nuance scure, come il blu navy o il nero per una serata raffinata e high-profile. Puoi lasciarti ispirare dai rossi rubino, verde smeraldo, blu carta da zucchero e viola lilla se desideri un’invasione di pennellate su tela come le opere d’arte di Gustav Klimt.

In estate: la nuance dorata è luminosa e spicca sulle carnagioni scure, adottala su un accessorio fashion per illuminare le tue serate di glamour e fascino. Bene su colori anche accesi, come il blu elettrico, il rosa albicocca e, perché no, anche un’altra gradazione di giallo. Bene anche con l’argento, mentre da evitare l’abbinamento con le tinte neon, che cozzano con i colori metallici.

Come abbinare il giallo mandarino

Il giallo mandarino è una tonalità leggermente più calda rispetto agli altri gialli più luminosi, con una piccola percentuale di arancio e un pizzico di rosa pesca. Sceglilo se ami i colori vitaminici ma senza azzardare troppo, in una nuance magari più delicata che si sposa bene anche con le tonalità autunnali.

In inverno: prima di scegliere questa tonalità per la stagione fredda, fai un briefing colore-viso: le carnagioni più scure anche in questo caso sono avvantaggiate, così come i capelli neri e castani. Per le pelli molto chiare invece, bene se il colore della tua pelle tende al rosato, mentre se sei pallida e hai un sottotono olivastro questo colore non ti si addice. Detto questo, via libera ad ogni combo, ovviamente più misurata per la stagione invernale: sì al nero, il grigio scuro, il marrone scuro, il bordeaux, il vinaccia, il blu petrolio (bellissima combinazione), il verde scuro, e, grazie alla sua componente calda, si sposa anche con il rosa, nelle tonalità bubble gum e confetto. No al crema, il beige, e il nocciola. Nì al viola lilla, al rosso acceso, agli altri toni arancio (da saper bilanciare con attenzione)

In estate: prova il turchese che con il giallo mandarino si sposa alla perfezione, mentre attenzione con il verde prato che deve essere declinato nelle varianti più scure. Perfetto anche l’oro e l’argento, per un tocco di luminosità in più. Da evitare invece i colori troppo al neon, come il giallo fluo, il lime, il verde elettrico.

 

Come abbinare il giallo zafferano

La nuance giallo zafferano attinge alla particolare pigmentazione della spezia omonima: simile al giallo ocra-senape, si differenzia da quest’ultima tonalità per la sua caratteristica luminosità più accentuata. Sebbene sia presente un tocco di marrone al suo interno, è comunque una gradazione molto accesa, che si sposa maggiormente con i rossi, i blu, i verdi e il nero.

In inverno: è il colore più in del momento, e spopola d’inverno per la sua allure esotica e speziata. Abbinalo al rosso rubino, al blu scuro, il grigio scuro, al navy, al verde ottanio, il ruggine, al turchese per un tocco di vitalità in più, al nero e al bianco. Più difficile invece da abbinare ai toni viola e bordeaux: scegli gradazioni scurissime in questo caso. No ancora una volta invece al rosa pastello, il nocciola, il crema e l’arancio acceso.

In estate: anche se è più un colore autunnale, puoi provare ad accendere di nuance estive questa tonalità combinandola al turchese o il verde smeraldo. Sì all’argento e all’oro.

Come abbinare il giallo senape

Il giallo senape vira tra le tonalità più accese del giallo zafferano e quelle più scure dell’ocra. In autunno soprattutto, è il colore più glamour tra la scala di gialli e marroni, da indossare sia su jeans per uno stile casual, sia su un pantalone ampio o un tubino bon ton per serate al top.

In inverno: il senape è una nuance da indossare soprattutto nella stagione invernale, con i colori più cupi del nero, il marrone testa di moro, il blu scuro, il bordeaux e il verde petrolio. Il denim, soprattutto nella variante blu scuro, è l’ideale da mixare con il senape per un look casual ma super cool.

In estate: nella stagione calda il senape è un po’ difficile da abbinare, proprio perché ricorda i colori vitaminici più autunnali del foliage, dal zucca, al melograno, al melanzana e il nocciola. Per rinvigorirlo e renderlo più in linea con le prime giornate assolate primaverili ed estive, abbinalo a un turchese, un blu elettrico, un verde smeraldo oppure a un mix di micropattern colorati. Il bianco per un tocco fresco e l’oro e l’argento per serate importanti. Assolutamente da evitare con i colori fluo (il contrasto cromatico è troppo forte), il rosa, il lime o verde acido, il fucsia, il viola chiaro e l’arancio acceso. 

Sull'Autore

Redazione

La Redazione di JunGlam è un team dinamico alla continua ricerca di idee e tendenze. Caratteri molteplici e concept cosmopolita con uno sguardo speciale alle eccellenze del Made in Italy.

5 Commenti