Salone del Mobile 2017: tutte le informazioni

Milano capitale del design dal 4 al 9 aprile 2017, quando la community mondiale di operatori del settore e appassionati di arredamento si riverseranno nel capoluogo lombardo per visitare la 56° esposizione del Salone del Mobile. Un momento atteso e dal respiro internazionale, che vede la città di Milano protagonista di moltissimi eventi aperti al pubblico. Ma innanzitutto l’evento principale, ovvero i 5 saloni che si estendono su una superficie di 200.000 metri quadri nei padiglioni di Rho Fieramilano. Salone Internazionale del Mobile, Salone Internazionale del Complemento d’Arredo, Workplace 3.0, Euroluce e Salone Satellite: un’offerta molto vasta non solo per addetti ai lavori, ma anche per chi è in cerca d’ispirazione per rinnovare casa o per un arredamento completo.

Orari e prezzi dei biglietti del Salone del Mobile

locandina salone del mobile 2017Il Salone del Mobile sarà aperto al pubblico solamente nelle giornate di sabato 8 aprile e domenica 9 aprile, con eccezione fatta per il Salone Satellite, che raccoglie giovani designer emergenti e che è ad ingresso libero dal cargo 5 per tutto il tempo dell’esposizione.

Si potrà accedere ai padiglioni del Salone del Mobile solo dopo aver acquistato il biglietto, che nel caso del pubblico non è prenotabile precedentemente, valido per un singolo ingresso al costo di 30 euro. La tessera d’ingresso per la coppia costa 44 euro, mentre la tessera famiglia valida per due adulti e un minore ha il costo di 49 euro.

L’orario d’ingresso alla manifestazione milanese dedicata al design è 9.30 – 18.30.

Come arrivare al Salone del Mobile

Capire come arrivare al Salone del Mobile di Milano è molto semplice, soprattutto prediligendo i mezzi pubblici. Infatti gli spazi espositivi di Rho Fieramilano hanno una fermata metropolitana dedicata, uno dei capolinea della linea 1. Una volta scesi dalla metropolitana basta seguire le indicazioni per l’accesso diretto alla fiera.

Occorre fare attenzione a due cose: la prima è il costo del biglietto per Rho-Fiera è di 2.50 euro, quindi non è valido il biglietto urbano correntemente utilizzato all’interno della città di Milano, mentre la seconda riguarda la logistica in relazione ai parcheggi. Infatti la zona dedicata alle autovetture è dalla parte diametralmente opposta rispetto alla metropolitana, quindi nel caso di appuntamenti all’ingresso è bene ricordare che l’ingresso per chi arriva in auto e per chi arrivare in metropolitana sono ai capi opposti della fiera.

Per chi arriva in auto l’uscita della tangenziale ovest di Milano è Fieramilano, mentre l’uscita dall’autostrada A4 e dall’autostrada A8 è Pero-Fieramilano.

Salone del Mobile: cosa vedere

I cinque padiglioni del Salone del Mobile di Milano sono: Salone Internazionale del Mobile, Salone Internazionale del Complemento d’Arredo, Workplace 3.0, Euroluce e Salone Satellite. Per chi non riesce a visitare tutta l’esposizione e deve scegliere cosa vedere è importante sapere cosa contengono i singoli adiglioni, motivo per cui è consigliabile munirsi di mappa all’ingresso.

All’interno della manifestazione principale, quest’anno verrà dedicata particolare attenzione all’area dell’arredo classico, oltre a replicare la sezione dedicata al settore lusso, Xlux, che ha avuto molto successo l’anno scorso. Per chi è alla ricerca di ispirazione per l’ufficio Workplace 3.0 è il padiglione giusto, mentre la biennale Euroluce ospiterà tutte le novità relative al mondo dell’illuminazione funzionale e decorativa.

Il Salone Satellite riunisce interior designer e architetti emergenti da tutto il mondo e quest’anno festeggia i suoi 20 anni con una mostra dedicata: un recupero antologico dei pezzi più importanti che sono stati esposti al Salone Satellite e che sarà visitabile alla Fabbrica del Vapore (Via Procaccini 4) durante la design week.

Photos: Courtesy Salone del Mobile.Milano


Patrizia Saolini

Esperta di moda e costume con esperienza ventennale in aziende del lusso internazionali. Per Junglam.com firma il blog The Camber by Patrizia Saolini e partecipa alle maggiori fashion week mondiali come corrispondente estera e style coach.