Fuorisalone 2017: dall’Ikea Festival alle installazioni in Statale

La redazione di Junglam ha fatto per voi una prima ricognizione del Fuorisalone 2017, per scovare eventi ed esposizioni da visitare fino al 9 aprile, ultima giornata della Design Week a Milano. L’offerta è davvero vasta, infatti sono dodici i percorsi evidenziati dagli organizzatori del Fuorisalone, e in ogni angolo ci sono installazioni e novità. In questo prima escursione ci siamo avventurati dalla zona Lambrate Ventura, dove si trova l’Ikea Festival, fino all’Università Statale, che nel suo cortile accoglie diversi artisti e designer.

Ikea Festival: Let’s make room for life

In via Ventura 14, dove solitamente si tiene l’East Market, si trova lo spazio di Ikea al Fuorisalone: ben 3.500 metri quadri per scoprire le novità del colosso svedese, riposarsi, divertirsi e ricaricare il cellulare. Infatti Ikea Festival è pensato come uno spazio multifunzionale con performance dal vivo ed eventi, ma anche con maxi cuscini a forma di foglia pronti ad accogliere i visitatori del Salone del Mobile bisognosi di un momento di sosta. Aperto dalle 10.00 alle 20.00, l’Ikea Festival offre ai visitatori diversi punti di ristoro (con cucina svedese ça va sans dire) e prese per ricaricare il cellulare: insomma tutto l’occorrente per recuperare le energie e continuare l’esperienza della Design Week.

Oltre all’intrattenimento e al relax, l’Ikea Festival è dedicato alla scoperta del soggiorno del futuro secondo Ikea, con un principio di base, ovvero che le città crescono e le case sono più piccole e tecnologiche. Essendo il soggiorno la stanza attorno a cui ruota la quotidianità, è fondamentale che questa stanza sia flessibile e trasformabile.

Gioielli di carta preziosa e mobili pregiati

In via Brera 2 alla Galleria Conte Rosso potete trovare una piccola esposizione dedicata a gioielli realizzati con la carta, in occasione del lancio del libro “Carta preziosa. Il design del gioiello in carta” di Bianca Coppello. Il 4 aprile la galleria si è trasformata in passerella per far sfilare alcune di queste creazioni realizzate con la creatività di 21 designer e artisti.

Mobili pregiati e design d’avanguardia invece alla Fondazione Feltrinelli, in via Pasubio 5, che per il Fuorisalone ospita Cassina 9.0, l’esposizione dedicata ai 90 anni dell’azienda di arredamento e di design e che propone una riflessione sul futuro dell’abitare. L’esito di questo dialogo tra arte, architettura e design è illustrato nel libro “This will be the place”, dove cinque personalità d’eccellenza del settore interpretano altrettante soluzioni abitative. Nell’installazione presso la Fondazione Feltrinelli il visitatore viene coinvolto in un percorso interattivo, che lo porta alla scoperta della modernità e dell’innovazione degli arredi Cassina.

Dialogo tra bellezza e design all’Università Statale

Il cortile dell’Università Statale di Milano, in via Festa del Perdono, è protagonista di numerose installazioni artistiche, tra cui quella di Kat Von D, in occasione del lancio in Italia degli attesissimi prodotti della tatuatrice americana, e di Ferragamo Parfums.

Kaleido Studded Kiss è il nome dell’opera di design che ritrae un iconico rossetto della linea di make up di Kat Von D, acquistabile a partire dall’8 aprile nei beauty store Sephora in Italia. L’installazione celebra il rossetto della tattoo artist diventato celebre negli Stati Uniti per il packaging dall’effetto borchiato, creando un contrasto visivo di grande impatto nella cornice classica del cortile d’onore dell’Università Statale. La Kaleido Studded Kiss è stata ufficialmente inaugurata il 4 aprile con un concerto dal vivo di un’orchestra di 28 elementi, che ha deliziato con la sua dolce musica tutti i visitatori presenti.

Proprio di fronte al maxi rossetto di Kat Von D si trova l’installazione di Michele De Lucchi per Ferragamo Parfums. La nuova fragranza uomo di Salvatore Ferragamo, Scents of life, è interpretata da Michele De Lucchi con Lo Scalone: uno scalone di legno che parte dal cortile dell’università salendo fino al loggiato. Ancora una volta architettura classica e modernità sono messe a confronto durante il Salone del Mobile, in un dialogo armonioso tra innovazione e tradizione.


Patrizia Saolini

Esperta di moda e costume con esperienza ventennale in aziende del lusso internazionali. Per Junglam.com firma il blog The Camber by Patrizia Saolini e partecipa alle maggiori fashion week mondiali come corrispondente estera e style coach.