Arte e moda al Fuorisalone 2017

Continua l’avventura di Junglam al Fuorisalone 2017, alla scoperta delle ultime novità per il living e l’arredamento per le vie di Milano. Durante la settimana del design milanese, dal 4 al 9 aprile, basta soltanto camminare per le vie della città per respirare trend e ispirazioni a ogni angolo: la città si mette in mostra, essa stessa esempio dell’affascinante mix tra classico e moderno, tra nuove ispirazioni e tradizione rivisitata come abbiamo visto negli scorsi giorni. A Milano non può mancare il tocco della moda e dell’arte, che contribuiscono con suggestioni sempre nuove al racconto del design nelle sue molteplici sfaccettature.

Casa pop up per Diesel e arte per Oroblu

In via Cesare Correnti 14, in quello che fu lo studio di un orafo negli anni 30, si trova in questi giorni di Fuorisalone la casa pop up Diesel Living, che mette in mostra per la prima volta tutti i prodotti living del brand. Un’ambientazione esclusiva ricostruisce l’ispirazione dell’arredamento by Diesel, che si definisce un modernismo del deserto. Le linee decise sposano la funzionalità grazie a un’estetica che porta il visitatore sull’autostrada americana che attraversa il deserto dall’Arizona alla California: la palette colori si tinge di ruggine e rame, ma anche di polvere e argilla. I colori sono morbidi e grezzi al tempo stesso, restituendo un arredo moderno che si riveste degli echi degli anni 50 e 60, e i materiali sono di forte impatto, con metallo, pietra e legno.

Oroblu ha scelto di partecipare alla Design Week celebrando l’arte di Flavio Lucchini grazie a un’installazione presso il monomarca di via Ponte Vetero 9: un dress totem realizzato in foglio d’oro. Una celebrazione dell’eleganza femminile, valore condiviso dal brand e dall’artista, che da oltre trent’anni indaga con successo e con creatività il rapporto tra moda e arte.

Debutto nel mondo del living anche per O Bag che durante il Fuorisalone presenta due complementi d’arredo per il suo flagship store di Via Tortona 12. Si tratta della lampada smart e multisensoriale firmata da Franco Driusso, O joy, e del portavivande componibile disegnato da laboratorio.quattro, O eat. Tra le particolarità della lampada O joy: è senza fili ma con batterie ricaricabili e grazie a questa caratteristica è stata disegnata per poter dondolare in modo dinamico, ha incorporato un diffusore di fragranze e collegata a smartphone diventa diffusore musicale.

Formula Time Pop e installazioni heavy metal

Nella zona di Brera Design District numerosi sono gli eventi e gli spazi dedicati all’arte e alle installazioni durante il Fuorisalone. Tra queste “Formula Time Pop”, la mostra evento di Ludmilla Radchenko presso la galleria Robertaebasta di via Solferino. Un appuntamento importante che preannuncia il festeggiamento dei dieci anni di attività della pittrice, che si celebreranno l’anno prossimo. L’esposizione raccoglie una cinquantina di opere che provengono dalle diverse serie che l’artista ha realizzato tra il 2008 e il 2015, tra pop art e influenze dello street style, con un tocco fashion, anche grazie ai foulard stampati proposti da Ludmilla Radchenko.

A poca distanza, in via Palermo 16, Silvia Massa Studio presenta Heavy Metal Collection: un’installazione che raffigura un portale realizzato con 2000 tiles adesive in alluminio con motivi naturali a rilievo. Un porta per un mondo immaginario e misterioso e sui vengono proiettati figure oniriche che prendono ispirazione dal mondo naturale. I tasselli hanno una misura 10×10 cm e si chiamano Sticky Metal Tile, a metà tra wallpaper e piastrella, con un retro specchiato che con un gioco di luci moltiplica infinitamente le immagini riflesse.


Patrizia Saolini

Esperta di moda e costume con esperienza ventennale in aziende del lusso internazionali. Per Junglam.com firma il blog The Camber by Patrizia Saolini e partecipa alle maggiori fashion week mondiali come corrispondente estera e style coach.