Beauty

Profumi da donna che sanno di pulito

Scritto da Francesca Merlo

Alla ricerca dei profumi da donna che sanno di pulito, di cotone e lino e panni stesi al sole: muschio bianco, aldeidi, fiori bianchi, lavanda e note talcate.

Profumi da donna che sanno di pulito, una ricerca complessa

In realtà, dare indicazioni precise sui profumi è sempre una faccenda piuttosto complicata, perché si tratta sempre di parlare di sensazioni, emozioni, ricordi. Il senso dell’olfatto in questo caso diviene più soggettivo che mai: è difficile infatti stabilire di cosa si stia parlando quando si è alla ricerca di un profumo che “sappia di pulito”. Infatti, un profumo di pulito può variare per ciascuno di noi: qual è il profumo di pulito che intendete voi? Un profumo che sa di pulito può evocare il bucato appena fatto, i panni stesi ad asciugare al sole, un profumo che sappia di cotone, di lino, di doccia appena fatta, di panni stirati, ma può anche evocare un’atmosfera più intima che riporta ai ricordi dell’infanzia, andando verso fragranze meno fresche e più confortanti che richiamano il profumo di talco e del bagnetto dei bimbi.

Per riuscire a “rintracciare” una fragranza che abbia quell’indefinito ma allo stesso tempo inconfondibile profumo di pulito ci sono comunque delle note olfattive riconducibili precisamente proprio a quel tipo di odore: in primis il muschio bianco, ma anche la lavanda e le note esperidate, in qualche caso i fiori bianchi.

Profumi da donna che sanno di pulito, ecco i migliori

Forse la prima fragranza che viene in mente quando si pensa a un profumo che sa di pulito è il profumo di nicchia Blanche di Byredo, un profumo che evoca tutto ciò che è bianco, pulito e immacolato; una fragranza semplice e innocente ma che riesce a catturare chiunque la annusi.

Più “da capire” è L’Eau di Serge Lutense si colloca nella scia di quei profumi “non profumati”, con questa fragranza cristallina e ariosa, capace di dare una sensazione di freschezza dove dominano le note ozoniche e di aldeidi. Un altro profumo complesso ma capace di rendere al meglio la sensazione di pulito e “di buono” è Shiro di Masaki Matsushima, con forti note muschiate e di fiore di cotone, unitamente all’iris e al ciclamino. Aldeidi e fiori bianchi sono alla base anche di Puro Lino di Officina delle Essenze, una fragranza elegante che ricorda le lenzuola fresche.

Se amate particolarmente il muschio bianco nella sua purezza, sarete affezionate all’iconico White Musk di The Body Shop. Le note muschiate sono largamente presenti anche in White Linen di Estée Lauder, insieme a fiori bianchi e aldeidi.

Delicata e confortevole come una coccola è l’iconica Acqua di Cotone di Farmacia del Castello. Sulla scia dei profumi confortanti, molti identificano il profumo di pulito con le fragranze talcate: come non citare quindi Teint de Neige di Lorenzo Villoresi, ma anche Petits et Mamans di Bulgari.

Tra i profumi che sanno di pulito troviamo anche, un po’ a sorpresa, due fragranze low cost, Cashmere Haze di H&M e Crinoline di &Other Stories.

Se invece identificate il profumo di pulito con la lavanda, la Provenza e le giornate di sole, non potete non provare la Colonia alla Lavanda de L’Occitane.

Sull'Autore

Francesca Merlo

Lascia un commento