Guida allo smokey eyes perfetto: tutorial e prodotti per realizzarlo

Lo smokey eyes è un trucco occhi che non conosce stagioni. Utilizzato già all’epoca dell’antico Egitto (anche dagli uomini), ha attraversato i secoli modificandosi e adattandosi ai gusti delle diverse epoche, fino a diventare un beauty look assolutamente moderno, adorato da celebrity del calibro di Jennifer Lopez e Kim Kardashian.

I segreto dello smokey eyes? Sta bene a tutte, indipendentemente dalla forma e dal colore degli occhi, regalando un’incredibile sempre intensità e sensualità allo sguardo.

Se vi piace, ma non sapete da che parte cominciare, ecco un tutorial step by step e una selezione di prodotti ad hoc per realizzare uno smokey eyes d’effetto.

Smokey eyes: il tutorial step by step

Realizzare lo smokey perfetto è meno difficile da fare di quanto sembri perché non richiede estrema precisione. Con gli strumenti giusti e un po’ di pazienza potrete ottenere un buon risultato anche se siete delle absolute beginners.

Nascoste le occhiaie e le piccole imperfezioni con il correttore e realizzata la base viso, il primo passo per il trucco degli “occhi fumosi” consiste nel disegnare una linea lungo la rima cigliare superiore con una matita morbida. Per un effetto più intenso, anziché marcare un solo tratto potete “riempire” di pigmento tutta la palpebra mobile. In entrambi i casi, dopo avere effettuato questa operazione dovete sfumare il colore verso l’esterno e verso l’alto, entro i confini della piega oculare e senza “sporcare” l’arcata sopraccigliare, utilizzando un piccolo pennello rigido o un applicatore a spugnetta.

Fatto ciò, lo step successivo prevede l’applicazione dell’ombretto, che deve essere dello stesso colore della matita. Per stenderlo potete utilizzare uno sfumino oppure un pennello piccolo a setole fitte, partendo dalla rima cigliare e “sbiadendolo” verso l’alto con piccolo tocchi, senza “tirare” il prodotto. Per un perfetto effetto smudged, quindi, è necessario che sfumiate il colore sui bordi con un pennello a setole piatte e morbide, superando appena l’osso orbitale.

Arrivate a questo punto, il passaggio seguente consiste nel truccare la rima cigliare inferiore, tracciando una linea con la matita morbida e poi sfumandola un poco verso il basso e l’esterno con lo stesso pennello piccolo a setole fitte usato in precedenza “sporcato” di ombretto.

Per completare il vostro smokey eyes, infine, dovete “aprire” lo sguardo con un po’ di shimmer sull’arcata sopraccigliare e tanto mascara.

I “trucchi” dei make up artist

D’accordo, la tecnica e la manualità dei make up artist sono “fuori portata” per le comuni mortali, ma ci sono alcuni semplici “trucchi” che è possibile copiare da loro per uno smokey eyes impeccabile e a lunga tenuta.

Per esempio, evitate di utilizzare il primer a meno di avere la pelle particolarmente grassa: in caso contrario il rischio è di ottenere un effetto molto pesante e magari di ritrovarvi anche qualche grumo sulla pelle. Allo stesso modo, non “partite in quarta” con l’ombretto. Aggiungere infatti è sempre possibile, mentre togliere no. Al massimo potete eliminare eventuali sbavature e macchie con una spugnetta o un cotton fioc umidi.

Infine, se è vero che lo smokey eyes classico è nero e grigio, ciò non impedisce di realizzarlo anche in altri tonalità. Se volete provare la versione colored, ricordate che verde scuro, verde oliva e bronzo stanno bene a chi ha i capelli rossi, talpa, blu e rosa chiaro alle bionde (con carnagione chiara e scura) e marsala, viola e fucsia a chi ha la chioma castana e nera.

I prodotti per realizzare lo smokey eyes

Per realizzare lo smokey eyes è necessario utilizzare i prodotti giusti, a partire dai pennelli. Sceglietene uno piccolo e rigido, uno piccolo a setole fitte, di uno piatto con setole morbide e di uno “sfumino”, scegliendo per esempio Eyes 204, Eyes 211, Eyes 213 e i Maxi Eyeshadows Applicator di Kiko.

La matita deve essere morbida, preferibilmente khol, come Le Crayon Khôl di Chanel, Diorshow Khôl di Dior e Crayon Khôl di Lancôme, mentre per l’ombretto è meglio utilizzare prodotti dal finish opaco, magari scegliendo palette già pensate per questo tipo di trucco. Yves Saint Laurent Couture Palette, Marc Jacobs Style Eye-Con No. 3 e Mac Cosmetics Mineralize Eyeshadow X4, per esempio, sono ideali per giocare con i colori grazie alle diverse nuance in cui sono disponibili.

Per l’illuminare l’arcata sopraccigliare potete optare per prodotti come Shiseido Shimmering Cream Eye Color, Essence Eye Sorbet e Deborah Ombretto 24ore SILK, possibilmente in tonalità neutre come rosa e champagne, mentre per allargare lo sguardo è di rigore un mascara volumizzante e incurvante, come Maybelline Ciglia Sensazionali, Benefit Roller Lasher e L’Oréal Miss Manga.


Silvia Artana

Dopo la laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie, ha conseguito un Master in Divulgazione Scientifica e ha mosso i primi passi nell'editoria occupandosi di scienza e tecnologia. Oggi scrive di moda, bellezza, benessere, lifestyle, cinema e TV per diversi magazine digitali e svolge attività di copywriting e storytelling online e offline.