EN IT

Capelli: i migliori tagli per l’estate 2017

La bella stagione è il momento giusto per mettere mano ai capelli e rinnovare il look. Ma in che modo?

Il bob (in tutte le sue varianti) continua a essere tra le tendenze moda più in voga del momento, ma non mancano hairstyle molto corti e scalati o al contrario lunghi e pieni. E per chi sceglie la praticità e uno stile ribelle e anticonformista c’è lo shaggy cut.

Se siete in cerca di ispirazione, scoprite qui i migliori tagli per l’estate 2017 e non perdetevi le nostre idee per 5 fantastiche acconciature da sfoggiare a un aperitivo in piscina!

Il bob

I migliori tagli di capelli per l'estate 2017: lob

Lob alla sfilata Simonetta Ravizza SS 2017

Il bob è stato inventato nel 1909 dal parrucchiere parigino Antoine, che secondo la leggenda si sarebbe ispirato nientemeno che a Giovanna d’Arco. Vero o no, quello che è certo è che il caschetto è diventato un must ed è uno dei tagli di tendenza dell’estate 2017.

La moda di stagione lo celebra in tutte le sue versioni, a partire da quella classica: lunga fino alle orecchie, simmetrica e con la frangia. L’upgrade immediatamente successivo è rappresentato dalla variante asimmetrica, con nuca scoperta e punte più lunghe davanti. Poi c’è il lob, ovvero il long bob, in cui i capelli sfiorano le spalle.

Gettonatissima per l’estate 2017 è la versione movimentata da onde che prende il nome di wob, da wave bob. La leggerezza del taglio, resa attraverso una scalatura ad hoc, rende l’haircut perfetto per il mare e le vacanze, perché basta asciugare i capelli all’aria aperta per ottenere un effetto selvaggio naturale e molto glamour.

A seconda dei gusti e del tipo di viso, potete scegliere di adottare il bob asimmetrico, il lob e il wob con la frangia o con il ciuffo oppure optare per la pari lunghezza di tutti i capelli.

Il pixie cut e il bowl cut

I migliori tagli di capelli per l'estate 2017: bowl cut

Bowl cut alla sfilata Giada SS 2017

L’estate 2017 è la stagione dei grandi classici e tra i tagli di tendenza annovera una “vecchia conoscenza” della moda, ovvero il pixie cut. Considerato un’evoluzione del caschetto, è caratterizzato da capelli molto corti sulla nuca e sulle tempie (talvolta addirittura rasati) e da una scalatura marcata che dà volume alla chioma sulla sommità della testa. A seconda delle varianti, può avere ciuffo asimmetrico o frangia e presentare ciuffi più lunghi ai lati del viso e sulle orecchie.

Tra gli hairdo più in voga dell’estate 2017 c’è anche la versione bon ton e old style del pixie cut, ovvero il bowl cut o “taglio a scodella”.

Lo shaggy cut e il collarbone cut

I migliori tagli di capelli per l'estate 2017: shaggy cut

Shaggy cut alla sfilata Philosphy di Lorenzo Serafini SS 2017

“In medio stat virtus” (ovvero, “la virtù sta nel mezzo”), dicevano i latini e l’estate 2017 li prende in parola proponendo tra i migliori tagli di capelli di stagione lo shaggy cut e il collarbone cut.

Lo shaggy cut si colloca a metà tra un lob e un pixie cut, copiando la geometria del primo e la leggerezza del secondo, mentre il collarbone cut è un lob più lungo (in inglese “collarbone” vuole dire clavicola) e più pieno.

Due hairstyle di grande carattere, perfetti se volete sfoggiare un look che non passa inosservato.


Silvia Artana

Dopo la laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie, ha conseguito un Master in Divulgazione Scientifica e ha mosso i primi passi nell'editoria occupandosi di scienza e tecnologia. Oggi scrive di moda, bellezza, benessere, lifestyle, cinema e TV per diversi magazine digitali e svolge attività di copywriting e storytelling online e offline.