Prodotti per capelli: cleansing conditioner, dal trend no poo

Prodotti per capelli, arrivano i cleanser conditioner: è possibile lavare i capelli con il balsamo?

Se pensate che lavare i capelli con il semplice balsamo sia follia o utopia, a seconda dei punti di vista, sappiate che già da parecchio tempo esiste la tecnica del cowash. In cosa consiste? È un metodo molto semplice ed economico e ha molto successo tra le appassionate di DIY, prodotti ecologici e filosofia green. Il cowash consiste nell’applicare una abbondante quantità di balsamo – il più possibile naturale, vale a dire senza siliconi sostanzialmente, altrimenti si perde il concetto “green” che sta alla base – sui capelli umidi, si massaggia per qualche minuto e poi si risciacqua. Per avere un’azione pulente più efficace spesso si abbina un massaggio con lo zucchero: i granelli elimineranno più efficacemente lo sporco e svolgeranno una dolce azione esfoliante sul cuoio capelluto.

Come può il balsamo da solo pulire i capelli? I balsami per capelli in commercio contengono già degli agenti lavanti già sufficienti a pulire capelli e cuoio capelluto: non c’è alcun bisogno di andare a sgrassare e inaridire ulteriormente con i tensioattivi spesso aggressivi di cui sono ricchi gli shampoo.

Questa filosofia di un nuovo concetto di lavaggio si inserisce nell’ultima tendenza no-poo che spopola tra le star (qualche nome? Gwyneth Paltrow, Jennifer Aniston e Amanda Seyfried), vale a dire non utilizzare lo shampoo per avere capelli sani e comunque puliti e in ordine. Infatti forse non tutti sanno che più shampoo usa, più frequentemente si lavano i capelli e più si altera il film idrolipidico: il risultato è un cuoio capelluto irritato e chiome spente, opache e sfibrate. Volete qualche consiglio per capelli super brillanti? Leggete qui, qui e qui.

Prodotti per capelli: tutto quello che dovete sapere sui cleanser conditioner

Il procedimento del cowash ha però qualche svantaggio, o comunque non è per tutti: innanzitutto non è così semplice andare alla ricerca del prodotto giusto: non tutti i balsami sono uguali e non tutti danno gli stessi risultati in termini di pulizia. Inoltre non tutti sono votati alla filosofia fai da te ed ecobio nel senso più integrale del termine.

Le case cosmetiche hanno notato queste tendenze e hanno iniziato a mettere a punto un prodotto che mai si era visto prima sul mercato. Se è innegabile il trend di andare verso prodotti più naturali possibili, utilizzando attivi vegetali, eliminando tutti quegli ingredienti “vuoti” quando non addirittura dannosi, i brand continuano comunque a utilizzare la migliore biotecnologia, attraverso formulazioni sempre più pure ed efficaci.

Questo perché l’organico al 100% a volte non dà i risultati che il consumatore si aspetta, sia a livello di efficacia che di texture. Per questo motivo negli ultimissimi mesi è stato immesso sul mercato un prodotto innovativo e rivoluzionario.

Si è partiti dalla tendenza no-poo per arrivare a realizzare un prodotto che potesse lavare i capelli senza bisogno di ricorrere allo shampoo. Stiamo parlando dei cleansing conditioner, vale a dire dei “balsami detergenti”. Si tratta di prodotti per capelli di trattamento, esattamente come il classico balsamo: sono ricchi di attivi che rigenerano, riequilibrano e riparano capelli e cuoio capelluto. E ovviamnente lavano: senza tensioattivi aggressivi, non alterano il film idrolipidico e non rovinano i capelli, ma apportano soltanto elementi positivi.

Non sono ancora moltissimi i brand che hanno puntato su questo prodotto: tra i pionieri annoveriamo 11-in-1 Cleansing Conditioner di Grow Gorgeous, un trattamento intensivo a 360° che riporta in vita i capelli particolarmente secchi e danneggiati; HIF tratta i vostri capelli come tessuti delicati, per questo ha inventato ben 15 diversi cleansing conditioner a seconda delle esigenze specifiche di ogni tipo di capelli, dal detox all’antiaging; l’ultimo lancio goloso in casa Alfaparf Milano riguarda la linea Fico & Noce per i capelli stressati e che subiscono le nostre cattive abitudini; Matrix ha poi un’intera gamma di cleansing conditioner della linea Biolage agli estratti naturali. Tra le altre linee professionali Kérastase ha un cleansing conditioner specifico per i capelli ricci, mentre L’Oréal Professionel punta su un cleasing conditioner a effetto riparativo dei capelli danneggiati.

Prodotti per capelli: i vantaggi dei cleansing conditioner e per chi sono adatti

  • per chi va sempre di fretta e vuole ridurre i passaggi al minimo
  • per chi vuole i capelli freschi e puliti ogni giorno: il bello dei cleansing conditioner è che possono essere usati ogni giorno senza il rischio di rovinare i capelli
  • per chi ha i capelli secchi e sfibrati
  • per chi ha i capelli grassi da effetto rebound
  • per chi ha i capelli crespi
  • per chi fa sport
  • per chi vuole viaggiare leggero

Francesca Merlo

Sempre curiosa e con voglia di conoscere cose nuove, dopo un dottorato in medievistica mi sono tuffata nel mondo del beauty e della moda. Leggo tanto e di tutto; mi piace scrivere, il tè, la musica metal, i vecchi film, girovagare per musei e scattare foto qua e là.