EN IT

Addio a Franca Sozzani, signora della moda italiana

Aveva 66 anni e una carriera straordinaria alle spalle, Franca Sozzani.
Il sito web di Vogue Italia ricorda il suo direttore con una foto fantasmagorica e una parola soltanto: Franca, con accanto un cuore rosso.

Non ci sono parole per definire una forza della natura come Franca Sozzani, regina indiscussa della moda italiana e direttrice di Vogue Italia. O forse si può dire che Franca Sozzani era Vogue Italia, per farvi capire l’anima e la dedizione con cui affrontava il suo lavoro.

La malattia la ha portata via dopo una lotta strenua di cui pochissime persone erano al corrente. Una malattia incurabile, una di quelle contro cui aveva sempre combattuto con la potenza del coinvolgimento in eventi e charity. Dal 2013 era presidente della Fondazione Ieo, Istituto Europeo di Oncologia. Negli ultimi giorni era sempre più magra, i lunghi capelli biondi sempre un po’ più corti. Il suo cuore, però, non ha mai vacillato.

La penna di Franca Sozzani era ironica, sottile e intelligente. “Felice di piacervi e non. Non si può sempre piacere a tutti e non si deve. Il successo ce lo si guadagna, oserei dire ce lo si inventa. Niente arriva per caso anche se la fortuna di cadere al posto giusto, nel momento giusto con la persona giusta agevola parecchio. Il talento è la tua vera forza.

A 25 anni la sua passione per la moda è sbocciata dopo una laurea alla Cattolica di Milano in lettere e filosofia. Era stata attratta dalle tante, tantissime idee dietro quel mondo patinato – quella strenua ricerca dell’arte e della bellezza.

Negli anni settanta entra a Vogue Bambino, e già nel 1980 dirige Lei, e poi anche la versione maschile Per Lui. Nel 1988 arriva a Vogue Italia, dove la sua natura irriverente mette sempre a repentaglio la sua carriera. I servizi con protagoniste solo modelle di colore (luglio 2008), gli articoli contro il razzismo o contro la chirurgia estetica, gli articoli dedicati alle donne curvy, o contro le violenze domestiche: ecco, tutto questo lo dobbiamo a lei, e l’arricchimento di Vogue Italia è frutto della sua mente, del suo coraggio e delle sue lotte. Questo settembre a Venezia, durante la mostra del Cinema, è uscito il film documentario sulla sua vita. Il regista è il figlio, Francesco Carozzini, nato nel 1982. “Chaos and Creation”, si chiama. “La fama, quella vera, deriva dalle capacità vere dell’aver fatto cose vere. Questa è la vera fama.”

Photo Credits: Instagram

Photo Credits: Instagram


Agata Maini

Scrittrice per passione e per necessità, trascorro le mie giornate tra una lettura e un articolo. Coltivo molte passioni, tra cui quella dei videogiochi, le serie TV e i tarocchi. La moda è l'arte dei nostri tempi, e nonostante il mio stile personale sia perlopiù vintage, amo le sfilate d'alta moda e la loro stravaganza.